Metallica, Kirk Hammett: “Lavorare con Lou Reed è stato speciale, è stato come se collaborassimo con Jimi Hendrix”

Rock News

Metallica, Kirk Hammett: “Lavorare con Lou Reed è stato speciale, è stato come se collaborassimo con Jimi Hendrix”

"Sono un suo grande fan e lavorare con lui è stato incredibile", ha raccontato il chitarrista

Durante un recente botta e risposta fra il chitarrista dei Metallica, Kirk Hamett, e i suoi fan, gli è stato chiesto con quale artista gli fosse piaciuto collaborare di più. Il musicista ha risposto: "Lou Reed - con cui ha lavorato all’album “Lulu” del 2011 -, senza dubbio. Per me è stato speciale tanto quanto la collaborazione con Jimi Hendrix. Sono un grande fan di Reed”, ha proseguito Hammett, “e poter lavorare con lui è stato incredibile”.

Nel 2013, Kirk aveva commentato: "Penso che “Lulu” sia una delle cose migliori che abbiamo fatto. La canzone “Junior Dad” mi fa commuovere e lavorare con Lou Reed è stato fantastico, unico e speciale per noi. Forse è una sfida per i nostri fan, ma a Lars, James, Rob e me è piaciuto molto farlo ed è stata una grande esperienza a cui guardare indietro con tanta soddisfazione".

Tornando all’intervista dei giorni nostri, Hammett ha ricordato altri importanti contributi: "Ho suonato nell'ultimo album di Michael Schenker (“Resurrection” del 2018) e ha significato molto per me. Anche suonare per il disco “S&M” con Michael Kamen è stato davvero fantastico. Era un ragazzo molto speciale. Unico nel suo genere, in quanto compositore e direttore d'orchestra affermato, che comprendeva appieno la musica rock. Completamente”.

Qualcuno gli ha chiesto poi come fosse stato suonare al San Quentin State Prison nel 2003 per il video di “St. Anger”: "Beh, di sicuro c'era molta tensione nell'aria. C’erano delle donne con noi e sono dovute restare in una certa delimitata area, perché era troppo pericoloso per loro essere viste. Ad un certo punto, un detenuto mi ha urlato Ehi, Kirk, conosco tua madre! e io gli ho risposto tipo Mi scusi? E lui ha continuato dicendo che le falciava il prato. È stato bello. Tutti i detenuti hanno apprezzato molto il fatto che fossimo lì e uno degli agenti di custodia mi ha regalato una rivista con noi in copertina. L'etichetta dell'abbonamento riportava il nome di Richard Ramirez - l'assassino soprannominato dai media Night Stalker. Era un nostro fan, ma era nel braccio della morte e poteva solo sentirci. Ho ancora la rivista. È una piccola e bella novità".

Alla domanda su quale sia per lui il più grande film horror di tutti i tempi, il musicista ha replicato: "Ci sono così tanti grandi film horror che vengono realizzati oggi. Ne ho visti molti ed uno che mi ha entusiasmato è “Border”: brillante, lo consiglio vivamente. Ho amato anche “The Witch”, uscito un paio di anni fa. Il regista, (Robert Eggers), sta lavorando su “Nosferatu” e sono elettrizzato, perché se qualcuno può rifare quel film, è lui”.  

Infine, il chitarrista ha commentato così una domanda sulla possibilità di tornare indietro nel tempo e fare di nuovo tutto: “Faresti qualcosa di diverso?”, gli è stato chiesto. "Avrei smesso di bere dieci o quindici anni fa. Al momento sono a cinque anni di sobrietà e mi piace molto. Non fraintendetemi, mi è piaciuto tanto essere un pazzo alcolizzato, ma poi tutto mi si è ritorto contro: per decenni – ha proseguito Hammett - finito uno spettacolo, tornavo nella mia stanza d'albergo e suonavo la chitarra per due o tre ore ma il giorno dopo non ricordavo niente. Prendevo il registratore e pensavo: Che cazzo è questa immondizia? L'ho fatto per tanti anni, cazzo! Da quando ho smesso di bere, invece, ora torno nella mia stanza a suonare la chitarra e ricordo tutto! Mi sento come se stessi ancora crescendo come musicista: mi piace avere una chiarezza di pensiero e un rapporto molto forte con il mio strumento e con la musica. Vorrei essere arrivato a questo punto molto tempo prima nella mia vita, ma, ehi, tutto accade per una ragione", ha concluso.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Ballads