Slash: “I Led Zeppelin stavano davvero per fare un reunion tour con Myles Kennedy alla voce”. Ecco come è nata la collaborazione

Rock News

Slash: “I Led Zeppelin stavano davvero per fare un reunion tour con Myles Kennedy alla voce”. Ecco come è nata la collaborazione

Il chitarrista ha raccontato di quando ha incontrato il cantante per la prima volta

In una nuova intervista rilasciata a Bayrock Drive, Slash ha rivelato un particolare molto interessante risalente a qualche anno fa: i Led Zeppelin stavano progettando un reunion tour con Myles Kennedy alla voce. In realtà, da tempo è nota la collaborazione tra il cantante e la band, a rivelarlo qualche tempo fa è stato proprio Kennedy: in quell’occasione, il cantante ha raccontato di aver fatto dei provini con la band nel 2007 dopo che Robert Plant si era rifiutato di tornare a suonare con loro, ma il progetto naufragò poco tempo dopo.

Stando al racconto di Slash, invece, i Led Zeppelin erano davvero decisi a fare un reunion tour con Myles al microfono: il chitarrista ne è a conoscenza perché quando contattò il cantante per la prima volta, lui era appunto impegnato in questo progetto con la leggendaria band. Anzi, fu proprio questo a convincere Slash a contattare Myles per il suo progetto solista.

Per farla breve, nel 2010 ho realizzato un disco solista che conteneva canzoni interpretate da diversi cantanti. A un certo punto mancavano ancora due canzoni da registrare e non riuscivo a trovare un cantante per realizzarle – ha spiegato il chitarrista – avevo sentito molto parlare di Myles Kennedy ma non lo avevo mai sentito cantare. A un certo punto stavamo per fargli un provino per i Velvet Revolver nel 2004, prima che arrivasse Scott Weiland. Così, quando mi sono ritrovato a fare questo disco ho pensato ‘chissà se Myles Kennedy è interessato’ e volevo vedere cosa ne pensasse, perché in quel periodo stava lavorando con i Led Zeppelin per un tour che stavano progettando, quindi doveva essere uno bravo se lo avevano scelto per esibirsi con loro”.

E così Slash non ci ha pensato su due volte e ha contattato subito Myles: “Gli ho inviato del materiale sul quale lui ha cantato un demo per poi rimandarmelo un paio di giorni dopo – ha raccontato ancora – io sono rimasto a bocca aperta. Così l’ho invitato subito a Los Angeles dove ci siamo incontrati per la prima volta e ci siamo trovati subito molto bene insieme. Abbiamo registrato una canzone intitolata Starlight e poi gli ho chiesto di farne un’altra, che poi è diventata Back From Cali”.

Quando ho completato il disco ho cercato di capire come farlo funzionare la promozione, perché non potevo certo esibirmi con tutti i cantanti che avevano partecipato all’album – ha spiegato ancora Slash – così ho chiesto a Myles perché sapevo che lui era in grado di interpretare tutto il materiale che volevo suonare live, sia le canzoni del disco solista che quelle dei Guns N’ Roses”. E così i due musicisti hanno dato vita a una collaborazione che va avanti ancora oggi, insieme ai Conspirators. Viene spontaneo chiedersi come sarebbero andate le cose se, invece, il progetto del reunion tour dei Led Zeppelin fosse stato realizzato insieme a Myles Kennedy.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock '90