Iron Maiden, Bruce Dickinson rivela qual è la sua canzone preferita della band: "Mi fa venire i brividi ogni volta che la ascolto"

Rock News

Iron Maiden, Bruce Dickinson rivela qual è la sua canzone preferita della band: "Mi fa venire i brividi ogni volta che la ascolto"

Il frontman inglese non ha dubbi su quale sia il brano più bello e potente della band

Durante il periodo di lockdown, Bruce Dickinson ha fatto tante cose tra cui allenarsi a giocare al flipper personalizzato degli Iron Maiden che tiene in casa. «Ci sono un sacco di canzoni, alcune non le facciamo da anni» ha detto il frontman degli Iron Maiden in cui è entrato nel 1981 dopo aver lasciato la sua band, i Samson per sostituire il primo cantante Paul Di’Anno. Il suo stile epico ed aggressivo, la sua voce potentissima e la presenza scenica hanno svoltato la carriera degli Iron Maiden che dal vivo sono diventati implacabili grazie alla sezione ritmica guidata dal leggendario Steve Harris, fondatore e autore principale della band e alle chitarre di Dave Murray, Adrian Smith e Janick Gers.

Bruce Dickinson ha debuttato nel 1982 con il terzo album degli Iron Maiden, The Number of the Beast e ha guidato la band alla gloria degli anni 80 (ha lasciato i Maiden tra il 1993 e il 1999, sostituito da Blaze Bailey) e poi attraverso una carriera fatta di 17 album in studio e 13 dal vivo, la capacità di rimanere fedeli ad un suono («Non cambiamo niente di ciò che facciamo in relazione ad una esigenza esterna» ha detto Bruce Dickinson, «Sappiamo che possiamo sbagliare, ma almeno lo facciamo per le giuste ragioni») e un rapporto unico al mondo con i fan.

Quando gli è stato chiesto quale è la sua canzone preferita degli Iron Maiden, Bruce Dickinson ha detto di aver fatto la sua scelta mentre cercava di migliorare il suo punteggio al flipper della band:

«Rime of the Ancient Mariner è un brano eccezionale con una struttura narrativa geniale e una alternanza di emozioni che mi fa venire i brividi ogni volta che la ascolto» ha detto parlando dell’ultimo pezzo dell’album Powerslave del 1984, una cavalcata di 13 minuti ispirata ad una ballata tradizionale inglese scritta da Samuel Taylor Coleridge e pubblicata nel 1789 nella raccolta Lyrics Ballads, il testo che ha fondato la corrente letteraria del Romanticismo inglese.

Racconta la storia di un marinaio che spinto dalla rabbia e dalla disperazione uccide un albatros che si è posato sulla nave in balia delle tempeste e intrappolata nei ghiacci, e attira su tutto l’equipaggio una maledizione mortale dalla quale viene risparmiato, rimanendo solo in viaggio nel mare in cerca di perdono. Un testo che porta nella letteratura inglese il soprannaturale e il tema del conflitto tra ragione e irrazionalità, che gli Iron Maiden trasformano in uno dei pezzi più affascinanti e travolgenti del metal inglese.

«Non la suoniamo dal vivo da anni, mi piacerebbe cantarla nel prossimo tour dei Maiden» ha detto Bruce Dickinson. Intanto, dopo l’uscita del doppio album Senjutsu nel 2021 e il tour Legacy of The Beast che è stato spostato al 2022 (in cui gli Iron Maiden hanno detto che potrebbero suonare anche tutto Senjutsu dall’inizio alla fine),  Bruce Dickinson ha detto che sta pensando anche ad un album solista: «Quando il tour sarà finito, mi chiuderà per un paio di giorni in una stanza al buio e in silenzio per rimettermi in sesto e poi inizierò a fare due chiacchiere con il mio chitarrista e produttore Roy Z. Abbiamo già un po’ di materiale pronto, ma dobbiamo metterlo a posto».

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Guano Apes - Open Your Eyes
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: OASIS
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Party