Steve Vai rivela le sue influenze chitarristiche: "Preferisco Jimmy Page a David Gilmour. Ho bisogno di più rock"

Rock News

Steve Vai rivela le sue influenze chitarristiche: "Preferisco Jimmy Page a David Gilmour. Ho bisogno di più rock"

Il virtuoso chitarrista in una lunga intervista ha raccontato l'influenza dei Led Zeppelin nella sua tecnica

Steve Vai ha fatto una una lunga intervista con Rob’s School of Music uno dei corsi di chitarra virtuali più seguiti su YouTube e ha raccontato molti dettagli sulla sua carriera, iniziata nella band di Frank Zappa nel 1978 a soli 18 anni e proseguita come solista nel 1983 con otto album e varie compilation, di cui l’ultima è Steve Vai Archives Vol 3.5 – 2020.

Oggi Steve Vai è considerato uno dei più grandi virtuosi della chitarra al mondo.

Riferendosi al grande e compianto Eddie Van Halen ha detto: «Solo uno stupido poteva pensare di competere con uno come Edward Van Halen» riferendosi ai due album registrati con David Lee Roth, Eat ‘Em and Smile del 1986 e Skyscraper del 1988.

Il primo aneddoto che ha raccontato però è un’incredibile parallelo con Van Halen e riguarda il momento in cui è rimasto folgorato dalla potenza elettrica e dalle infinite possibilità della chitarra: «Mia sorella Pam mi ha fatto ascoltare Led Zeppelin II e quando ho sentito l’assolo di Jimmy Page in Heartbreaker sono rimasto folgorato».

Si dice che Van Halen abbia visto i Led Zeppelin in concerto in California e che proprio guardando Jimmy Page fare l’assolo di Heartbreaker abbia deciso di imparare e sviluppare la tecnica del “tapping” che lo ha reso leggendario.

Steve Vai ha spiegato che i Led Zeppelin sono sempre stati il suo gruppo preferito, più di altre band di virtuosi come i Pink Floyd del maestro David Gilmour: «Da ragazzo ascoltavo The Dark Side of the Moon come tutti, ma avevo bisogno di rock e quindi tra le band che mi hanno influenzato di più scelgo i Led Zeppelin».

Nel corso dell’intervista Steve Vai ha spiegato molti dettagli sulla sua tecnica e la scelta della strumentazione (ha una passione per il pedale wha-wha,  come modello di chitarra acustica preferisce la Taylor alla Martin, e come effetto il delay al riverbero)  e poi ha  riposto ad una serie di domande a raffica sulle sue preferenze:

Beatles o Rolling Stones?" Beatles.
"John Lennon o Paul McCartney?" John.
"David Bowie o Bob Dylan?" Questa è difficile: Bowie

Steve Vai ha anche parlato dei suoi ultimi progetti e della sua attività su Patreon la piattaforma online che permette agli artisti di farsi finanziare direttamente dai fan offrendo in cambio contenuti esclusivi e un accesso al loro processo creativo: «In passato ho fatto molte cose, ho anche gestito un’etichetta discografica, ho immaginato un sito web che potesse comprendere tutto il lavoro dei musicisti, aspettavo da tempo una piattaforma che potesse rappresentare un evoluzione nel rapporto con il pubblico. Su Patreon sto mettendo tutti i miei ultimi progetti ed è bellissimo condividerli subito con i fan» ha raccontato, «Ho già una decina di canzoni pronte, voglio fare un nuovo album al più presto perché voglio tornare in tour».

 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES