Bruce Springsteen: "il nuovo disco è pronto". E per alcuni il prossimo tour potrebbe essere l'ultimo (con il finale a San Siro)

Rock News

Bruce Springsteen: "il nuovo disco è pronto". E per alcuni il prossimo tour potrebbe essere l'ultimo (con il finale a San Siro)

Il Woody Guthrie Prize, un nuovo album e il tour 2022 che potrebbe essere l'ultimo di sempre con l'ultima data a Milano

Bruce Springsteen è tornato sul palco, anche se solo virtualmente, per ritirare un riconoscimento per lui molto importante, il Woody Guthrie Prize, e ha rivelato alcuni dettagli sul suo prossimo album, il ventunesimo della sua carriera, che potrebbe: «Uscire presto».

Il Woody Guthrie Prize viene assegnato ogni anno ai musicisti che portano avanti lo spirito del grande cantautore folk, nato in Oklahoma nel 1912 e morto a New York nel 1967 a soli 55 anni, autore di centinaia di canzoni di protesta e denuncia sociale (usando sempre la stessa chitarra su cui aveva scritto: “this machine kills fascists”) tra cui il primo inno della musica impegnata americana, This Land is Your Land scritto nel 1940 per rispondere a God Bless America di Irving Berlin, fonte di ispirazione fondamentale per Johnny Cash, Bob Dylan, Pete Seeger e per lo stesso Springsteen.

«Il Woody Guthrie Center è orgoglioso di premiare Bruce Springsteen per il suo impegno a parlare in favore dei diseredati e per il modo in cui ha ispirato generazioni di persone a trovare una voce per raccontare la propria storia» si legge nelle motivazione, «Springsteen è un osservatore e un narratore delle condizioni di vita della gente comune, un vero erede di Woody Guthrie». 

Bruce Springsteen ha scritto alla figlia di Woody Guthrie, Nora, per spiegare il suo rapporto con la musica del padre: «C’è stato un periodo della mia vita in cui mi sono sentito stranamente senza speranza, e ho iniziato a fare una cupa analisi sulla comunità di persone da cui provengo, che mi sembrava sotto assedio» ha detto riferendosi al periodo successivo alla pubblicazione di Darkness on the Edge of Town del 1978, «Grazie al lavoro di tuo padre ho ritrovato la speranza. Il velo è caduto e ho potuto vedere la realtà del mio paese nel suo insieme e cosa c’era in gioco per le persone e i cittadini che erano miei amici e miei vicini. La sua visione ampia dell’intera nazione, mi sembrava avvincente, necessaria e molto interessante».

Springsteen ha sottolineato come grazie alle canzoni di Woody Guthrie ha trovato il modo di uscire come cantautore dai confini del suo New Jersey e parlare prima a tutta l’America e poi al mondo, trovando ispirazione anche in diverse culture del paese: «La California è stata una grande influenza del mio lavoro negli anni ’90 e 2000 e continua ad esserlo». Dopo l’album solista Western Stars del 2019, omaggio alla tradizione musicale della California, Bruce è tornato in New Jersey con l’album Letter to You registrato con la E Street Band. Senza scendere troppo nei dettagli ha rivelato di aver già scritto il suo prossimo progetto: «Abbiamo un disco in uscita che è ambientato principalmente a Ovest».

Intanto, Bruce Springsteen dovrebbe tornare sul palco nel 2022 con la E Steet Band e tutta la sua potenza dal vivo per un attesissimo tour in Europa che secondo alcune indiscrezioni che arrivano dai promoter dei suoi concerti, potrebbe essere l’ultimo e si concluderebbe nello stadio e nella città che ama più di tutte, San Siro a Milano.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '80