Quella volta che Eddie Vedder cantò a sorpresa Wild Horses con i Rolling Stones: "fu la versione più emozionante di sempre"

Rock News

Quella volta che Eddie Vedder cantò a sorpresa Wild Horses con i Rolling Stones: "fu la versione più emozionante di sempre"

Il ricordo della leggendaria esibizione del frontman dei Pearl Jam sul palco con la band di Mick Jagger e Keith Richards

Keith Richards ha detto di Wild Horses, pubblicata dai Rolling Stones sull’album Sticky Fingers nel 1971: «È un esempio classico di come io e Mick lavoriamo insieme. Io avevo il riff di chitarra e il ritornello, Mick ha scritto le strofe. Come Satisfaction, Wild Horses parla di quanto possa essere difficile essere sempre in viaggio, sempre in tour, migliaia di chilometri lontano da dove vorresti essere». Si dice che Keith l’abbia scritta per suo figlio Marlon che non può vedere perché è sempre in tour, e che Mick Jagger abbia composto ill testo pensando alla sua storia devastante con Marianne Faithfull e alla prima frase che lei gli dice dopo essersi ripresa da un’overdose nel 1969: “Wild horses couldn’t drag me away” (anche se la moglie di Jerry Hall ha detto “Wild Horses è la mia canzone preferita, non mi interessa se è stata scritta per Bianca”, che però Mick ha conosciuto nel 1970).

Qualunque sia la verità nella storia di una band che ha vissuto in modo leggendario, i Rolling Stones la registrano ai Muscle Shoals Sound Studios in Alabama nella stessa session di Brown Sugar e You Gotta Move, dal 2 al 4 dicembre 1969, e come ha detto Keith Richards: «E’ una canzone che si è scritta da sola». Le melodia, l’arrangiamento acustico (Keith suona una chitarra a dodici corde e il secondo chitarrista degli Stones Mick Taylor usa quella che al tempo veniva chiamata “L’accordatura Nashville”) e l’atmosfera sentimentale e intensa hanno reso Wild Horses uno dei pezzi più amati dei Rolling Stones, di cui molti artisti hanno fatto una cover. Prima ancora che uscisse su Sticky Fingers, Gram Parsone dei Flying Burrito Brothers, grande amico di Keith e collaboratore degli Stones, chiede di registrarla con la sua band per l’album Burrito Deluxe del 1970, Wille Nelson ha fatto una versione country per una campagna animalista per proteggere i cavalli selvaggi in America, Leon Russell l’ha registrata nel 1974 nell’album Stop All That Jazz. Florence Welch è salita sul palco del London Stadium di Londra nel 2018 per cantarla insieme a Mick in un duetto straordinario, ma la versione più emozionante secondo i fan degli Stones è quella con Eddie Vedder a Pittsburgh il 29 maggio del 2005. I Pearl Jam aprono il concerto dei Rolling Stones, e quando Mick Jagger inizia a cantare le prime strofe di Wild Horses, Eddie Vedder esce a sorpresa sul palco. Eddie è sempre stato umile nei confronti dei propri idoli e attento a non rubare la scena con la sua voce unica. A Pittsburgh nel 2005, dividendo il microfono con uno dei più grandi cantanti di sempre, Mick Jagger, fa una interpretazione straordinaria di Wild Horses, un momento unico ed irripetibile che entra nella storia del rock.

 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock 2K
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative