Guns N' Roses, Duff McKagan e la sua prima impressione su Slash: "Pensavo fosse un tipo punk come me! Ma poi..."

Rock News

Guns N' Roses, Duff McKagan e la sua prima impressione su Slash: "Pensavo fosse un tipo punk come me! Ma poi..."

Il bassista dei Guns ha raccontato nel libro Nothin’ But a Good Time il suo arrivo nella città degli angeli nel 1984

È uscito in America un libro che racconta la scena hair metal californiana degli anni ’80. Si intitola Nothin’ But a Good Time, come un pezzo dei Poison dal loro secondo album Open Up and Say…Aah! del 1988.

Il cantante dei Poison, Bret Michaels ha scritto: «Questo libro è un pass per il backstage della festa più selvaggia e rumorosa nella storia del rock’n’roll. Vi sembrerà di essere lì con noi». Gli autori, Tom Beaujour e Richard Bienstock, hanno precisato che si tratta di una storia senza censure, raccontata raccogliendo le testimonianze di musicisti, discografici, proprietari di club, registi di videoclip, stylist, truccatrici e fotografi, groupie e roadie che insieme hanno creato a Los Angeles quell’esplosione di hard rock esagerata e travolgente che ha caratterizzato un decennio: «Una via di fuga edonistica e intensamente creativa da un’epoca caratterizzata dal Reaganesimo, da Pac-Man e da E.T.»  hanno scritto nella presentazione del libro, che ha una prefazione di Corey Taylor degli Slipknot. Oltre 200 interviste con Van Halen, Motley Crue, Skid Row, Twisted Sister, Cinderella, Quiet Riot, Poison e Guns N' Roses, la band emersa da quella scena per conquistare il mercato mainstream prima dell’arrivo del suono e dell’estetica radicali dell’indie rock e del grunge all’inizio degli anni ’90.

In una delle interviste, Duff McKagan, che ha iniziato la sua carriera nelle band punk di Seattle, la sua città, ha raccontato il suo incontro con Slash, e la nascita dei Guns N’ Roses. «Mi sono trasferito da Seattle a Los Angeles nel settembre del 1984 ed è stato uno shock. Ovviamente conoscevo Edward Van Halen e avevo ascoltato i Motley Crue ma vedere tutta quella scena di persona: i vestiti, i capelli, le band…».

Duff ha risposto ad un annuncio messo da Slash per formare una band con queste influenze Fear, Aerosmith e il primo Alice Cooper. «Pensavo fosse un tipo punk rock come me» ha raccontato Duff, «Abbiamo parlato al telefono e ci siamo trovati subito bene, ci siamo dati appuntamento al Canter’s Deli di West Hollywood, il locale delle star. Mi ha detto: sono con Steven Adler, saremo seduti nell’ultimo tavolo a sinistra. Sono entrato e la prima cosa che ho visto sono stati i suoi capelli». Duff segue Slash a casa della madre. «Aveva una stanza nel sotterraneo dove teneva la chitarra e gli amplificatori. Non avevo mai visto nessuno della mia età suonare in quel modo». Come Slash, Duff McKagan ha solo 19 anni, ma ha già le idee chiare: «Me ne ero già andato di casa, ero arrivato a Los Angeles, ero pronto per fare un passo in avanti». Slash, Steven e Adler e Duff formano i Road Crew, che si sciolgono dopo poco perché non riescono a trovare un cantante, e nel marzo del 1985 Duff McKagan diventa il bassista dei Guns N' Roses fondati da Axl Rose e Izzy Stradlin con il chitarrista Tracii Guns e il batterista Rob Gardner che lasciano la band dopo due mesi. È Duff McKagan a suggerire i nomi delle due persone giuste per sostituirli: Steven Adler e Slash. Dopo due soli giorni di prove, i Guns N' Roses debuttano il 6 giugno 1985 al Troubadour di West Hollywood.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative