Foo Fighters, Dave Grohl e la registrazione del nuovo album: "l'abbiamo fatto in una casa fatiscente degli anni '40"

Rock News

Foo Fighters, Dave Grohl sul nuovo album: "L'abbiamo registrato in una casa infestata dai fantasmi"

La band ha vissuto situazioni surreali durante la lavorazione del disco

I Foo Fighters hanno completato le registrazioni del nuovo album già da qualche settimana ma, in una recente intervista, Dave Grohl ha raccontato la surreale atmosfera e il luogo in cui hanno lavorato al nuovo materiale.

Secondo quanto dichiarato dal leader della band la registrazione del loro decimo album sarebbe stata interrotta da degli spettri.

Per realizzare l'ambizioso nuovo progetto l'intera band si è trasferita in una casa degli anni '40 a Encino, in California, rendendosi immediatamente conto che "l'atmosfera era strana": i loro strumenti si scordavano da soli e le tracce registrate si cancellavano misteriosamente dai nastri. Dave ha dichiarato: "Quando siamo entrati nella casa di Encino, sapevo che le vibrazioni erano decisamente strane, l'atmosfera era spenta ma il suono era pazzesco. Abbiamo iniziato a lavorare lì e non è passato molto tempo prima che iniziassero a capitare delle cose strane. Dopo un'intera giornata di registrazione ci siamo accorti che mancavano completamente le tracce di chitarra."

Il leader dei Foo Fighters ha raccontato anche di come alcune intere canzoni sparissero dai nastri e di strani suoni registrati a microfono aperto: "Avevamo aperto alcune sessioni di Pro Tools ed eravamo convinti di aver registrato intere canzoni, ma che alla fine mancavano. Oppure c'erano dei brani che non avevamo minimamente toccato e invece li trovavamo all'interno di quelle sessioni. Per non parlare degli strani rumori registrati a microfoni aperti. Nessuno suonava nulla o toccava qualcosa, lasciavamo solo un microfono in registrazione in mezzo ad una stanza". Alla fine la band ha deciso di comprare dei baby monitor per registrare eventuali anomalie e raccogliere prove visive di quello che stava accadendo. Anche se all'inizio non trovarono nulla, in seguito iniziarono a vedere cose "inspiegabili".

"Quando abbiamo scoperto la storia della casa, ho dovuto firmare un fot***o accordo di non divulgazione con il proprietario perché stava cercando di vendere quel posto", ha continuato Grohl. "Quindi, non posso divulgare o far vedere quello che è successo lì, ma così tante stranezze in un periodo di tempo così breve ci ha fatto terminare l'album il più rapidamente possibile".

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
The Go-Go's - We Got The Beat
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD