Dave Grohl

Dave Grohl:

Rock News

Dave Grohl racconta della sua prima band: “Io non volevo suonare David Bowie, gli Who o gli Stones, volevo comporre la mia musica”

Il frontman dei Foo Fighters racconta di quando, da ragazzo, cercava componenti per formare il suo primo gruppo

Dave Grohl è molto orgoglioso del suo percorso musicale: è partito dal nulla e oggi è una rockstar a livello mondiale, grazie alla sua esperienza con i Nirvana che lo ha fatto diventare famoso, e poi grazie ai Foo Fighters, una delle band più amate e seguite del momento. Proprio come accaduto a tanti altri musicisti, per Dave, però, intraprendere la carriera musicale non è stato semplice.

In un’intervista per ARTSEDGE, programma del Dipartimento dell’Istruzione del J.F. Kennedy Center for the Performing Art, Grohl ha rivelato che il primo ostacolo per lui è stato trovare le persone giuste per formare una band. “Quando ho scoperto la musica punk-rock, mi sono reso conto che hai bisogno solo di tre corde e di un grande cuore – ha spiegato – hai solo bisogno di esprimere te stesso nel modo più semplice possibile. Quando l’ho capito mi si è aperto un mondo”.

Ma gli amici con i quali voleva suonare non sono invece riusciti a capire questo concetto: “Sono andato da loro – ha raccontato ancora Dave - e ho detto ‘Ragazzi, anche voi potete scrivere canzoni. Non dobbiamo suonare David Bowie o le canzoni degli Who, possiamo comporre la nostra musica. Possiamo scrivere le nostre canzoni su qualsiasi cosa vogliamo’. Ma loro volevano continuare a suonare la canzoni dei Rolling Stones, a esibirsi alle feste dei bambini e cose così”.

Mentre i suoi amici si divertivano a suonare le cover dei grandi artisti che andavano di moda all’epoca, Dave Grohl sognava in grande e ha subito capito quale avrebbe dovuto essere la sua strada: “Quell’età è molto strana per ogni ragazzo perché stai cercando la tua identità – ha spiegato il cantante – stai cercando d capire chi sei, stai cercando di creare una connessione con le cose, del tipo ‘Mi riconosco in quella cosa quindi sono quella cosa’ e invece non è così, quella cosa non è me, io sono qualcos’altro. Semmai è il contrario – ha puntualizzato – io sono in questo modo e questa cosa diventa come sono io. La musica agisce proprio così. Quando una canzone ti prende così tanto è perché tu ti identifichi in qualsiasi cosa essa rappresenti”.

In sostanza, da ragazzo Dave ha subito capito che non bisogna imitare gli artisti che si ammirano e suonare la loro musica perché ci si riconosce in essa, ma bisogna essere semplicemente sé stessi e creare la propria musica, attraverso canzoni che possano rappresentare il proprio modo di essere e di pensare. “Alla fine sono andato a un concerto e ho conosciuto un gruppo di altri ragazzi della mia età che erano una specie di musicisti, proprio come me – ha concluso Dave – così abbiamo messo su una band e abbiamo iniziato a suonare la nostra musica. Sapete cosa penso? Penso che con questa attitudine del ‘cavarsela da soli’ sia possibile realizzare davvero qualsiasi cosa”.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Party