Michael Stipe, ecco qual è in assoluto il suo disco preferito degli R.E.M.

Rock News

Michael Stipe, ecco qual è in assoluto il suo disco preferito degli R.E.M.

Il grande cantautore: "È un disco che parla di estate, la mia stagione preferita!"

Le barriere tra i generi musicali sono destinare a cadere. Lo ha detto Michael Stipe parlando delle canzoni che lo hanno accompagnato nelle diverse fasi della vita, dall’adolescenza alla maturità: «A me una bella canzone pop piace, chiunque la faccia».

Nel corso della sua carriera Michael Stipe ha sperimentato con generi diversi dal rock e ha fatto collaborazioni particolari, per esempio cantando in un brano e producendo l’album Sir del 2018 del duo di musica elettronica Fischerspooner. Tra le artiste pop che lo hanno ispirato Michael Stipe ha detto che un posto speciale nella sua vita spetta a Madonna.

Nel 2001 durante la registrazione del dodicesimo album dei R.E.M., Reveal, Michael Stipe ha raccontato di essersi sentito perso e mentre era nel pieno di una crisi creativa i consigli giusti sono arrivati proprio da Madonna. Il risultato è un album che considera il migliore dei R.E.M.: «Ho seguito alla lettera tutto quello che mi ha detto, sarò sempre grato a Madonna per quello che ha fatto per me» ha detto Michael Stipe, «Reveal è un disco che parla di estate, la mia stagione preferita».

In quel periodo era anche molto legato a Thom Yorke dei Radiohead. Da una conversazione tra i due sull’ansia da palcoscenico («Quando inizi un concerto pensa: non sta succedendo, io non sono qui» ha detto Michael Stipe a Thom Yorke) sono nati Reveal dei REM e il singolo How to Disappear Completely dei Radiohead.

Un altro album che Michael Stipe adora nella discografia dei R.E.M. è New Adventures in Hi-Fi pubblicato il 9 settembre 1996 e scritto in gran parte durante il tour mondiale di Monster. «Eravamo in uno stato perennemente adrenalinico perché suonavamo ogni sera, e nella musica di questo album si sente» ha detto Michael Stipe in una intervista in occasione della ristampa celebrativa del 25esimo anniversario, «A livello tematico è un disco che parla di movimento e velocità». In quel periodo Michael Stipe lascia New York e si trasferisce a Los Angeles: «Ho scoperto l’Ovest per la prima volta, ho trovato tante storie da cui prendere ispirazione e un nuovo modo di vedere non solo l’America ma il mondo».

Nel corso della stessa intervista, Michael Stipe ha anche parlato delle recenti cover di pezzi dei R.E.M. fatte da Eddie Vedder per la colonna sonora del film di Sean Penn Flag Day (Drive) e dal cantante country-rock Jason Isbell nel suo album Georia Blue (Driver 8 e Nightswimming).

«Il modo in cui Jason ha cantato Driver 8 mi ha fatto quasi ingelosire» ha detto Michael Stipe, «L’ho ascoltata mille volte e l’ho cantata seguendo la sua linea melodica. Ho scritto a Jason un messaggio per ringraziarlo del suo splendido lavoro. Eddie Vedder invece è un amico, e dopo aver chiesto il permesso alla band ha registrato la sua versione di Drive».

«Sono assolutamente entusiasta del fatto che altri artisti vogliano fare altre cover dei Rem» ha detto Michael Stipe, «Per molto tempo ho pensato che fossimo una band di cui era impossibile fare cover. È molto bello sentire le proprie canzoni reimmaginate da una nuova generazione di musicisti». 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Xmas
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Rock Hits