Pearl Jam, Mike McCready conferma: “Stiamo lavorando al nuovo album, sarà diverso e ne sono entusiasta”

Rock News

Pearl Jam, Mike McCready conferma: “Stiamo lavorando al nuovo album, sarà diverso e ne sono entusiasta”

Il chitarrista, inoltre, ha firmato la colonna sonora di un documentario su Johnny Cash.

Nell’ottobre del 2013, ossia ben sei anni fa, i Pearl Jam hanno pubblicato il loro decimo disco, Lightning Bolt. Quello è stato l’ultimo album in studio della band statunitense: da allora Eddie Vedder e compagni hanno fatto diversi tour, hanno partecipato a eventi e festival, ma del nuovo disco che i fan attendono con ansia non si è vista neanche l’ombra. A marzo del 2018 il gruppo ha pubblicato il singolo Can’t Deny Me, brano che sembrava essere un’anticipazione del nuovo lavoro, ma poi non si è saputo più nulla di preciso in proposito. 

In realtà, negli ultimi mesi se ne è parlato molto e, dopo diversi rumors, finalmente arriva una prima conferma, direttamente dal chitarrista del gruppo, Mike McCready: “Sono sette anni che lavoriamo duramente in studio, lo stiamo facendo con i nostri ritmi. Stiamo lavorando al nuovo album proprio in questo periodo - ha rivelato in un’intervista per Rolling Stone - è bello, è diverso dagli altri e ne sono entusiasta. Al momento, però, non abbiamo ancora concluso nulla. Vorrei darvi una risposta e dei tempi, ma non posso. Sappiate solo che stiamo registrando proprio in questi giorni e che siamo entusiasti di suonare di nuovo tutti insieme”.

Tempo fa la band ha spiegato che la scomparsa di Chris Cornell ha influito molto sulla lavorazione del loro undicesimo album di inediti: quanto è accaduto ha sconvolto i Pearl Jam e anche per questo il lavoro ha subito una battuta d’arresto. Ma adesso sono pronti a ricominciare e, molto probabilmente, presto ripartiranno per un nuovo tour mondiale: “Sono pronto a suonare di nuovo con i ragazzi - ha detto McCready in proposito - ma al momento non abbiamo ancora alcun programma”. In effetti, finora non sono giunte conferme ai rumors che circolano in questo periodo su probabili concerti nel 2020: si parla, ad esempio, di una data italiana a luglio, a Imola, ma per adesso non c’è nulla di ufficiale. 

Nel frattempo, Mike McCready si è dedicato a un altro progetto: il chitarrista ha infatti firmato la colonna sonora di The Gift: The Journey of Johnny Cash, un nuovo documentario sulla vita dell’artista, prodotto da YouTube Originals e in uscita oggi, 11 novembre. L’opera ripercorre il difficile passato di Cash, dalla morte accidentale del fratello maggiore fino ai suoi problemi di droga, culminati poi con la riabilitazione, avvenuta dopo il matrimonio con June Carter. 

McCready in questi mesi ha lavorato a questa soundtrack nella sua casa di Seattle con l’intento di raccontare con la musica questi alti e bassi nella vita di Cash: “Ho guardato le scene del film cercando di capire cosa significassero per me, ho provato a percepire l’emozione di cui Johnny parlava o la situazione nella quale si trovava - ha spiegato il chitarrista dei Pearl Jam sempre a Rolling Stone - sono un suo grande fan sin dagli anni ’80. Quando ho iniziato a comporre questa colonna sonora ero sia entusiasta che spaventato perché volevo rendere omaggio a Cash in modo reverenziale e nel modo migliore possibile”. 

Per il chitarrista Johnny Cash ha rappresentato sempre una fonte d’ispirazione: “È stato ed è ancora molto importante nella mia vita per quanto riguarda la musica - ha sottolineato McCready - quel ragazzo è diventato una rock star prima di chiunque altro. Ne abbiamo sempre parlato a Seattle e tutti concordavamo sul fatto che non ci fosse nessuno come lui. Nel 1992 io ed Eddie abbiamo partecipato al concerto in omaggio a Bob Dylan e abbiamo interpretato Masters of War. Non appena siamo scesi dal palco Johnny Cash mi ha detto ‘Ottimo lavoro, figliolo’. E io ho pensato ‘Oh mio Dio, non dimenticherò mai questo momento. Questa è la serata più bella della mia vita’”.

Nonostante questo, i Pearl Jam non hanno mai collaborato con Cash: “Non gli abbiamo mai inviato nulla, se ricordo bene - ha continuato il chitarrista - mi sarebbe piaciuto molto. So che lo hanno fatto i Soundgarden, ma noi no. Quale canzone del nostro repertorio mi sarebbe piaciuto chiedergli di interpretare? - ha concluso - penso a Elderly Woman Behind the Counter in a Small Town. Egoisticamente parlando, mi sarebbe piaciuto chiedergli di interpretare una delle canzoni che ho scritto io, come ad esempio Given to Fly. Però penso che Small Town sarebbe stata perfetta”.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock '90
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Xmas
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Ballads