Slash e il suo futuro musicale: “Living the Dream è stato il miglior tour in assoluto insieme a Myles Kennedy, e ora...”

Rock News

Slash e il suo futuro musicale: “Living the Dream è stato il miglior tour in assoluto insieme a Myles Kennedy, e ora...”

Il chitarrista parla dei risultati raggiunti con la sua band con uno sguardo al futuro

Negli ultimi tempi Slash è tornato a suonare con i Guns N’ Roses, ma questo non gli ha impedito di portare avanti anche il suo progetto parallelo che di recente gli ha dato tante soddisfazioni, ossia quello con Myles Kennedy & The Conspirators. L’ultimo album realizzato in collaborazione con loro, Living the Dream, è stato pubblicato nel settembre del 2018 e si è rivelato un grandissimo successo. Il gruppo è stato acclamato dal pubblico durante l'ultimo grandioso tour e di questo Slash è molto orgoglioso. 

Quello che abbiamo fatto di recente è stato probabilmente il nostro miglior tour in assoluto – ha dichiarato durante un’intervista per The Marshall Podcast – finalmente abbiamo preso un certo ritmo e abbiamo raggiunto un certo livello di successo, dimostrato dal fatto che adesso il pubblico conosce le nostre canzoni e non viene ai nostri concerti aspettandosi di sentire le canzoni dei Guns N’ Roses. Living the Dream è il nostro terzo album in studio e a livello musicale piano piano sempre più persone iniziano a conoscerci”.

Ma è proprio di fronte a questi primi risultati significativi che non bisogna fermarsi e Slash lo sa bene. Per il futuro, infatti, ha già nel cassetto del nuovo materiale, pezzi che compone quando è in giro con Myles e The Conspirators perché, a quanto pare, lavorare “on the road” per il gruppo è il metodo migliore, anzi, a volte è l’unica possibilità, considerando che ciascuno di loro ha anche degli altri impegni musicali e personali. “Quando giriamo per teatri e arena e posti del genere, facciamo insieme i nostri soundcheck – ha spiegato Slash – così io colgo l’occasione per lavorare su roba nuova anche in quei casi. Sono proprio quelli, infatti, i momenti nei quali io riesco a scrivere di più, ossia durante i nostri viaggi. Ecco perché, una volta che il tour è finito, a un certo punto ci riuniamo tutti insieme ed esaminiamo tutto il materiale sul quale abbiamo lavorato durante i giorni trascorsi on the road. Tutti i dischi che abbiamo realizzato finora rappresentano la concretizzazione di questo lavoro congiunto”.

Se lavorano mentre sono in giro per il mondo è anche perché quelle sono le uniche occasioni che hanno per stare insieme, visto che non vivono nella stessa città. “Myles vive nello stato di Washington, io vivo a Los Angeles mentre gli altri ragazzi sono di Las Vegas – ha spiegato ancora Slash – ecco perché dico a tutti di venire da me, così possiamo lavorare insieme e passare alla fase di pre-produzione e, infine, a quella di registrazione del disco. Adesso che il mio impegno con i Guns N’ Roses è di nuovo effettivo, devo fare per forza così. Una volta concluso il tour con Myles e gli altri, mi dedico ai Guns – ha detto – ma ormai ho accumulato abbastanza materiale e quindi, non appena arriverà il momento di tornare a lavorare con i Conspirators, avrò già molti pezzi pronti”.

Slash e i suoi compagni d'avventura sono tutti dei vulcani di idee: “Componiamo di continuo – ha rivelato il chitarrista – io butto giù le mie idee musicali e poi le presento agli altri durante i soundcheck. Per me la cosa più importante è la batteria, per questo motivo inizio subito a lavorare su ogni singola idea insieme al nostro batterista Brent Fritz, poi anche con il bassista Todd Kerns e il chitarrista Frank Sidoris, ci riuniamo tutti insieme e ci lavoriamo. A quel punto, quando sono coinvolti tutti gli strumenti, possiamo renderci davvero conto se quel pezzo funziona e se quella è una buona idea”.

Il vero problema dei chitarristi – ha continuato Slash – è che componi pezzi per chitarra per tutto il giorno e alla fine ti chiedi ‘è una canzone?’. A quel punto iniziamo a lavorarci insieme e poi Myles si unisce al gruppo, studia il pezzo e magari inizia a registrare qualcosa con il suo telefono. Ed è così che otteniamo il nucleo di un’idea: in alcuni casi ci lavoriamo per qualche giorno finché non ne esce un arrangiamento. Poi, però, ci sono anche cose che non faccio mai arrivare nemmeno ai soundcheck – ha concluso – sono le idee che registro sul telefono quando sono nella mia stanza e sulle quali lavoro in un secondo momento”.

Per Slash, insomma, questo è davvero un momento d’oro, sia per il grande ritorno dei Guns N’ Roses, dai quali i fan attendono prossimamente il nuovo disco del quale si è tanto parlato negli ultimi mesi, sia, appunto, con Myles Kennedy & The Conspirators. Il grande concerto che la band ha tenuto il 20 febbraio scorso a Londra è stato immortalato nel cofanetto Living the Dream Tour uscito il 20 settembre in vari formati, dal DVD a quello digitale, passando per il vinile, il modo giusto per celebrare questo grande traguardo nella carriera di Slash come chitarrista nel suo progetto parallelo.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Ballads