The Beatles, ecco perché finì l’amicizia tra John Lennon e George Harrison

Rock News

The Beatles, ecco perché finì l’amicizia tra John Lennon e George Harrison

Un nuovo articolo racconta la verità sui contrasti tra i due musicisti.

Quella tra John Lennon e George Harrison era un’amicizia profonda e di vecchia data. Nonostante questo, a un certo punto delle loro vite qualcosa si è spezzato nel loro rapporto: finora sono state fatte tante supposizioni sul perché questo sia accaduto, senza però mai giungere a una conclusione certa.

Oggi un articolo scritto da Eric Schaal per Cheat Sheet getta una nuova luce su questa vicenda: secondo quanto emerso, i problemi tra John e George nacquero quando i due iniziarono a fare uso di LSD. Le cose poi peggiorarono quando nel 1968 entrò in scena Yoko Ono che, com’è noto, creò molti problemi all’interno della band e non solo per Harrison. 

Secondo l’articolo, inoltre, George in quel periodo iniziò a essere infastidito dalla mancanza di rispetto di John nei confronti dei suoi miglioramenti nella composizione delle canzoni; come ha raccontato il produttore George Martin, nel gennaio del 1969 questa forte tensione tra i due sfociò in una vera e propria rissa durante le sessioni di registrazione di Let It Be. Pochi mesi dopo le cose sembrarono calmarsi, anche perché John e George si unirono a Ringo Starr contro Paul McCartney.

I Beatles poi si sciolsero ma John e George rimasero amici e registrarono insieme l’album Imagine di Lennon. Purtroppo si sa, anche nelle amicizie più durature, qualche litigio c’è sempre e infatti in seguito tra i due sorsero nuove tensioni e la loro amicizia finì a poco a poco durante il corso degli anni ’70. 

I contrasti di quegli anni tra i due amici di Liverpool furono generati da diversi motivi; nell’estate del 1971, ad esempio, John voleva che George suonasse insieme a lui ma quest’ultimo non voleva esibirsi insieme a Yoko Ono: “Esistono varie versioni circa il perché lei non suonò in quell’occasione – scrive Schaal nel suo articolo – ma secondo molte persone fu perché George non voleva suonare musica d’avanguardia. In seguito, John e Yoko fornirono versioni diverse della storia, ma la morale della favola è che la coppia non suonò insieme”. 

In quell’occasione, George vide come un affronto il fatto che John volesse coinvolgere la moglie; d’altro canto, George aveva suonato solo nell’album Imagine e in fondo anche John aveva tutto il diritto di essere risentito per il comportamento dell’amico che voleva a tutti i costi escludere Yoko. Per un motivo o per un altro, insomma, questo episodio segnò profondamente il rapporto tra i due e John covò del rancore nei confronti di George per anni; il suo risentimento nei confronti dell’amico raggiunse il culmine quando scoprì che lui non lo aveva nemmeno menzionato nella sua autobiografia I, Me, Mine, uscita nell’agosto del 1980.

L’evidente omissione del libro dimostra che la mia influenza sulla sua vita è stata nulla – disse in proposito Lennon – nel suo libro, che tra l’altro è presumibilmente la chiara percezione di ciascuna canzone che ha scritto e delle sue influenze, ricorda ogni bassista o chitarrista da quattro soldi che ha incontrato negli anni, ma io, invece, non vengo menzionato”.

La chiara provocazione di Harrison che ha deciso di non nominare il suo ormai ex amico nella sua autobiografia è stata davvero la goccia che ha fatto traboccare il vaso. A quel punto il risentimento di John nei suoi confronti è cresciuto a tal punto da farlo arrivare a dire cose davvero pesanti su di lui: “Iniziò a descrivere il loro passato rapporto come quello tra un maestro, che ovviamente era lui, e un discepolo, ossia George – si legge ancora nell’articolo di Schaal – Lennon arrivò addirittura a paragonare l’ex amico ai fan che gironzolavano intorno al suo appartamento di New York nella speranza di incontrare lui e Yoko”.

In realtà, nella sua autobiografia Harrison parlò ben poco anche degli altri Beatles, ma il non citare affatto John aumentò in maniera irreparabile la distanza già creatasi tra di loro; in realtà, non possiamo sapere con certezza come sarebbe andata se i due avessero avuto più tempo per riflettere e magari tornare sui loro passi e ritrovarsi, come del resto era già accaduto in passato, dopo il pesante litigio del 1969.

La cosa veramente triste in tutto ciò è che, appunto, i due amici si sono lasciati veramente male: la tragica e inaspettata scomparsa di Lennon nel dicembre del 1980, solo pochi mesi dopo dalla pubblicazione del libro che inasprì così tanto i loro rapporti, non consentì dunque una riconciliazione che magari sarebbe avvenuta. Il testo della canzone tributo che i restanti ex Beatles dedicarono a John nel 1981, All Those Years Ago, fu scritto da George; chissà, forse con quelle parole ha voluto in qualche modo riavvicinarsi a lui, anche se ormai era troppo tardi.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Nine Inch Nails - Dead Souls (The Crow Movie)
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Rock Hits