Rami Malek difende Bohemian Rhapsody: "è giusto non mostrare l'intera vita di Freddie Mercury"

Rock News

Rami Malek difende Bohemian Rhapsody: "è giusto non mostrare l'intera vita di Freddie Mercury"

“Non avrebbe mai potuto essere perfetto”, così la star difende il film da chi sostiene che non racconti l’intera storia di Freddie Mercury

Freddie Mercury è stato un artista incredibile e ha indubbiamente scritto una pagina importante della storia della musica: è possibile raccontare la sua vita e la sua carriera nel tempo ristretto di un film? La risposta, secondo Rami Malek, è no: in un’intervista per l’Hollywood Reporter l’attore che interpreta Freddie Mercury nel film biografico sui Queen - uscito ieri nelle sale italiane - Bohemian Rhapsody, ha risposto alle critiche di chi sostiene che la pellicola non sia riuscita a raccontare l’intera storia del frontman della band.

So che in queste due ore di film l’intento era quello di celebrare la vita di Freddie – ha detto l’attore – ed è stato fatto un grande sforzo per far sì che questo film non fosse edonistico o allusivo. Penso che a tutti noi avrebbe fatto piacere riuscire a raccontare di più circa la relazione che Freddie ha avuto con Jim Hutton nell’ultimo periodo della sua vita. La loro storia è stata meravigliosa, fosse stato per me avrei aggiunto un’altra ora a questo film per colmare le lacune della trama”.

Ma, si sa, un film non è una serie tv e non può durare troppo, quindi chi ha lavorato a Bohemian Rhapsody ha dovuto per forza fare una scelta e raccontare alcune cose piuttosto che altre, focalizzando l’attenzione su alcuni aspetti piuttosto che su altri: “Non avrebbe mai potuto essere perfetto un film che racconta la storia di un uomo che meriterebbe di essere raccontata da infiniti documentari e miniserie”, ha spiegato ancora Rami Malek.

L’attore ha sottolineato che lo scopo di questo film era quello di mostrare quali sono gli stereotipi che Freddie è riuscito a distruggere: “Lui e la band sono riusciti a buttare giù tutte le convenzioni che riguardano la musica e come le persone dovrebbero comportarsi in pubblico – ha spiegato ancora l’attore – lui è stato rivoluzionario per il semplice fatto di essersi rifiutato di essere segregato o messo ai margini in qualsiasi modo”.

Sono troppi gli aspetti che andrebbero raccontati di questa storia – ha concluso la star protagonista – non c’è modo di uscirne. Si potrebbe fare un’altra versione ma in questo caso noi abbiamo deciso di focalizzarci su un periodo di tempo ben definito che doveva culminare con il Live Aid”. Evidentemente la scelta degli autori è stata quella azzeccata, considerando il successo ottenuto finora dal film. Gran parte del merito va certamente alla grandiosa interpretazione proprio di Rami Malek che, caricato di una grande responsabilità come quella di vestire i panni di Freddie Mercury, è riuscito perfettamente nell’impresa: “È incredibile – ha commentato in proposito Brian May – senza dubbio il suo nome sarà tra nelle nominations per gli Oscar, premio che secondo me sarebbe meritato”. 

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Classic Rock
 
Pink Floyd Music Star
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Xmas
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
webradio Radio Bau
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Hard Rock