Quella volta che Jimi Hendrix chiese a Eric Clapton di accordargli la chitarra. Scopri la storia

Rock News

Quella volta che Jimi Hendrix chiese a Eric Clapton di accordargli la chitarra. Scopri la storia

I due chitarristi divennero subito amici. Paul McCartney: "Secondo voi salì sul palco per accordargli la chitarra?"

Quando Jimi Hendrix arriva all’aeroporto di Heathrow a Londra il 23 settembre 1966, nel mondo del rock inglese esistono delle gerarchie definite. Oltre al genio dei Beatles e alla forza dirompente dei Rolling Stones, tre chitarristi fenomenali si contendono il posto di numero uno: Eric Clapton che sta incendiando la musica rock blues con la superband Cream, il maestro Jeff Beck che ha preso il posto di Clapton negli Yardbirds (dove verrà sostituito da un'altra leggenda, Jimmy Page) e Pete Townshend con la rivoluzione elettrica e il “maximum R&B” degli Who.

Dopo pochi giorni dal suo arrivo, Jimi Hendrix si mette tutti alle spalle e diventa per sempre il più grande chitarrista di tutti i tempi.

Il suo manager Chas Chandler, membro degli Animals, deve trovargli un ingaggio rapidamente per ottenere un visto che gli permetta di restare in Inghilterra e cerca da subito di farlo suonare.

Eric Clapton ricorda perfettamente il giorno in cui stava facendo una jam session con i Cream al Regen Strette Polytechnic e ha visto arrivare Chas Chandler: «Mi ha detto: c’è un amico americano che non vede l’ora di suonare con te» ha raccontato, «Al tempo era una cosa normale, chiunque poteva salire sul palco se dimostrava di saperci fare. Avevo avvertito da subito una sensazione strana ma ho detto va bene, lui ha iniziato a suonare e ci ha sconvolto tutti, era il migliore. È stato un momento unico, e per me è un privilegio averlo vissuto accanto a lui».

Dal film All By My Side

Jimi Hendrix suona una versione velocissima di Killing Floor di Howlin Wolf, che nessuno ha mai immaginato di fare: «Ha suonato praticamente qualsiasi stile e nota esistente, tutto quello che noi potevamo immaginare. Ha fatto anche qualcuno dei suoi numeri tipo suonare la chitarra dietro la schiena, ma non lo ha fatto per stupire. Era il suo modo di vivere la musica. Quando è sceso dal palco, la mia vita non era più la stessa». Eric Clapton e Jimi Hendrix diventano subito amici, la voce si sparge e quando Chas Chandler riesce a ottenere una data al club Bag O’Nails a metà novembre (e la prima intervista con la stampa inglese, che esce sul Record Mirror con il titolo “Mr. Phenomenon”) nel pubblico oltre a Clapton ci sono John Lennon, Paul McCartney, Jeff Beck, Pete Townshend, Brian Jones dei Rolling Stones e Kevin Ayers dei Soft Machine, che ha raccontato: «Le star erano lì ed erano tutti senza parole».

Il momento della consacrazione è il 4 giugno 1967 quando Hendrix apre il suo concerto al Saville Theater di Londra con una cover pazzesca di Sgt.Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles, che hanno pubblicato l’album solo tre giorni prima: «Si è alzato il sipario e lui è uscito suonando l’intro di Sgt.Pepper’s» ha detto Paul McCartney, «Posso dire che è stato uno dei più grandi onori della mia carriera». Già con il primo pezzo Hendrix porta la sua chitarra oltre il limite: «Io, Pete Townshend e Eric Clapton eravamo lì, ci siamo guardati e abbiamo capito subito che stava facendo una cosa fantastica ma avrebbe scordato la chitarra». Secondo la leggenda, in quel momento però Jimi ha guardato il pubblico e ha detto: “C’è Eric? Eric potresti venire qui ad accordarmi la chitarra?». In una intervista televisiva durante il late show di Stephen Colbert, Paul McCartney ha raccontato divertito quel momento: «È stata davvero una mossa potente. Eric era lì ma si è nascosto. Secondo te è salito sul palco per accordargli la chitarra? Ovviamente no». 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: OASIS