Quentin Tarantino svela la sua canzone preferita di sempre: «La musica mi aiuta a trovare lo spirito della storia nei miei film»

Rock News

Quentin Tarantino svela la sua canzone preferita di sempre: «La musica mi aiuta a trovare lo spirito della storia nei miei film»

Il regista inviò la sceneggiatura di Grindhouse: Death Proof a Bob Dylan: "pensavo che avrebbe apprezzato i giochi di parole"

Quentin Tarantino ha un rapporto speciale con la musica dei suoi film: «Le canzoni mi aiutano a trovare lo spirito della storia» ha detto.

Fin dall’uscita nei cinema di Reservoir Dogs, il suo primo film del 1992, Tarantino ha scelto personalmente le colonne sonore, rivoluzionando il modo in cui la musica viene usata al cinema: in Reservoir Dogs sceglie una selezione di canzoni dagli anni ’60 agli anni ’80 sempre in contrasto con l’atmosfera del film (rendendo leggendaria la scena della tortura del poliziotto da parte di Michael Madsen con Stuck in the Middle With You degli Stealers Wheels) e dal momento che l’azione si svolge tutta nel weekend crea anche uno show radiofonico fittizio, chiamato K-Billy’s Super Sounds of the Seventies, condotto da un Dj interpretato dal comico Steven Wright.

Grazie alle scelte di Tarantino, alcuni brani sono entati nell’immaginario degli anni ’90, da You Never Can Tell di Chuck Berry e Girl You’ll Be a Woman Soon degli Urge Overkill in due scene cult di Pulp Fiction a Bang Bang (My Baby Shot Me Down)  in Kill Bill Vol.1 fino ad Across 110th Street di Bobby Womack nella prima scena di Jackie Brown. La sua collezione di dischi è vastissima, passa dal soul al funk all’hip hop (per la serie di Kill Bill ha collaborato anche con uno dei suoi idoli, RZA dei Wu Tang Clan) ma quando gli è stato chiesto chi è il suo artista preferito in assoluto, Quentin Tarantino ha risposto senza dubbi: «Bob Dylan. Ho passato i 20 anni ad ascoltare vecchia musica rockabilly poi a 25 anni ho scoperto il folk e questo mi ha portato a Dylan».

Non ha mai potuto usare una canzone di Bob Dylan per i suoi film, ma in Grindhouse: Death Proof del 2007 gli ha reso omaggio con un’inquadratura su un juke box in cui si vede girare una copia del suo brano Gotta Serve Somebody del 1979 dall’album Slow Train Coming.

«Gli ho mandato anche una copia della sceneggiatura perché pensavo che avrebbe apprezzato i giochi di parole, le diverse voci nei dialoghi e la struttura». E se deve nominare la sua canzone preferita di Bob Dylan, Tarantino sceglie Tangled Up in Blue dall’album Blood on the Tracks del 1975: «Non è solo la mia canzone preferita di Dylan ma una delle mie preferite in assoluto» ha detto, «Il testo è così ambiguo che potresti scriverlo tu stesso ogni volta che lo canti. È come se Dylan stesse scherzando con l’ascoltatore, giocando sulle diverse interpretazioni che ognuno può dare delle parole».

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '90