Nirvana, ecco la verità sul progetto solista che aveva in mente Kurt Cobain

Rock News

Nirvana, ecco la verità sul progetto solista che aveva in mente Kurt Cobain

Poco prima di morire il frontman voleva prendere una nuova direzione diversa rispetto al resto della band

Negli ultimi mesi della sua vita, Kurt Cobain stava iniziando a pensare di sciogliere i Nirvana: in una delle sue ultime interviste per Rolling Stone, infatti, il frontman spiegò che la band ormai aveva preso una traiettoria discendente e che probabilmente il suo successo si sarebbe esaurito dopo un altro paio di album. Oggi non possiamo sapere se le cose sarebbero andate davvero così, perché Kurt è morto pochi mesi dopo aver fatto queste dichiarazioni.

In quella stessa intervista, il cantante disse che i Nirvana avrebbero pubblicato almeno un altro album e che sarebbe stato totalmente diverso dagli altri: Kurt era stanco del grunge e ormai lo considerava un genere stagnante, ecco perché stava pensando a un sound del tutto diverso, “etereo, acustico, come quello dell’ultimo album dei R.E.M.”. Qualche mese dopo, Michael Stipe disse di conoscere le intenzioni di Kurt a proposito del nuovo album, confermando che sarebbe stato acustico; pare che la band sia stata a un passo dall’entrare in studio di registrazione, ma poi Cobain ci ripensò e si tirò indietro all’ultimo.

Un altro indizio su questo album lo fornì poi Eric Erlandson, l’allora chitarrista delle Hole: “Kurt stava prendendo davvero una direzione nuova – disse in un’intervista a Fuse – quello sarebbe stato il suo ‘ White Abum’”. Il musicista rivelò che il disco in questione avrebbe contenuto anche una cover, ma non disse altro, se non che sperava che Kurt lo pubblicasse il prima possibile.

Nel 2015 è uscito il documentario Kurt Cobain: Montage of Heck, firmato da Brett Morgen, il quale a tale scopo ascoltò circa 108 cassette e oltre 200 ore di registrazioni audio realizzate da Kurt a casa e fornite al regista dalla figlia del cantante, Frances Bean. Di queste registrazioni casalinghe, Morgen tirò fuori una sorta di concept album che rivela come Kurt Cobain ormai fosse arrivato al limite della sua creatività con i Nirvana e provasse ormai ad andare oltre, a esplorare da solo nuovi territori musicali. Da tutto questo, in molti hanno dedotto che il frontman stesse pensando a un progetto solista; in mezzo a tutte quelle registrazioni, è stata ritrovata anche una cover di And I Love Her dei Beatles che Kurt dedicò a Courtney Love e forse è proprio a questo brano che Erlandson si riferiva in quell’intervista.

Il documentario Montage Of Heck racconta di questi ultimi lavori di Kurt Cobain ma nessuno può sapere se stava lavorando a un progetto solista o se, al contrario, stava pensando di utilizzare questo materiale per un ultimo album con i Nirvana. Una cosa è certa: la musica di Kurt si stava evolvendo ancora una volta e, se non fosse morto, di sicuro avrebbe regalato ai fan un altro capolavoro.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES