Bruce Springsteen e la sua quarantena: “Il tempo sembra vuoto e sprecato, ma non mi importa, soprattutto a 70 anni”

Rock News

Bruce Springsteen e la sua quarantena: “Il tempo sembra vuoto e sprecato, ma non mi importa, soprattutto a 70 anni”

Nell’ultima puntata del suo podcast il Boss parla del difficile momento legato al coronavirus e ricorda anche Little Richard

Il Boss ha condotto un’altra puntata della serie Bruce Springsteen – From His Home To Yours per la sua E-Street Radio su SiriusXM e si è divertito anche a fare da DJ. Tra le canzoni scelte per il suo set, il grande musicista ha inserito anche Some Enchanted Evening di Bob Dylan e una canzone del suo stesso repertorio, Land Of Hope And Dreams.

Per il Boss questa puntata è stata anche un’occasione per riflettere sul momento che stiamo vivendo. Bruce Springsteen ha scelto di eseguire The Waiting di Tom Petty e la sua scelta è probabilmente scaturita dalla riflessione che ha condiviso con gli ascoltatori: “La cosa più brutta della quarantena è non sapere come sarà il futuro – ha detto – sembra che la nostra intera vita sia stata messa in pausa. Il tempo sembra passare velocemente, ma allo stesso tempo sembra lento. Il tempo sembra vuoto e sprecato, ma non mi importa, soprattutto a 70 anni – ha sottolineato – sto contando i giorni, amici miei, perché ho molte cose da fare e coinvolgono anche voi. Mio figlio ha 25 anni ed è preoccupato per il tempo che sta sprecando della sua vita!”.

Il Boss si è poi paragonato al campione di boxe Muhammad Ali che negli anni ’60 si rifiutò di partire per il Vietnam e questa sua scelta lo costrinse ad abbandonare il ring per i quattro anni successivi: “Si trovava al top della sua carriera – ha detto il musicista – io, invece, sono in una fase più avanzata della carriera, ma lui era solo agli inizi e quegli anni che avrebbe potuto passare sul ring gli furono portati via”. Nonostante adesso sia normale questa sensazione di smarrimento e di privazione del tempo, per il Boss non bisogna arrendersi; lui ha deciso di seguire il consiglio della sua zia Eda, morta nel 2012 a 90 anni: “Lei diceva sempre ‘Vivi ogni giorno come se dovessi vivere per sempre’ – ha detto – mi piace questa idea. Penso volesse dire ‘Considera ogni giorno come un’opportunità per cogliere le possibilità che la vita ti offre. Respira a fondo. Lascia che il mondo si apra davanti a te e preparati ad accettarlo nella sua totalità per quello che è’. Io sono pronto e spero lo siate anche voi. Ma adesso l’attesa è la parte più dura da affrontare”.

Il Boss, insomma, è un po’ abbattuto perché questa quarantena ha bloccato tutti i suoi progetti, dai concerti fino al nuovo album con la E-Street Band; nonostante questo, però, cerca di essere ottimista e di guardare avanti, perché quando questo periodo finirà, lo attendono tantissime cose da fare. Alla fine della puntata, il musicista ha rivolto un pensiero anche al King of Rock and Roll, Little Richard, scomparso pochi giorni fa: “È arrivato da Macon, in Georgia, per travolgere la nazione, il mondo, il tuo corpo e la tua anima – ha detto il Boss – la sua arte era piena di assurdità, di gravità ma anche di grande umorismo e sensualità. È uno di quei pochi artisti che sono riusciti a cambiare il volto della cultura mondiale. È riuscito a oltrepassare ogni confine, ha sfidato le norme di genere e ha vissuto una vita intensa”.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '80