Bruce Springsteen: “Quando la pandemia sarà finita, organizzerò il party più selvaggio della storia. Siete tutti invitati!”

Rock News

Bruce Springsteen: “Quando la pandemia sarà finita, organizzerò il party più selvaggio della storia! Siete tutti invitati”

Il Boss cerca di lanciare un messaggio di ottimismo in questi giorni difficili

Durante l’ultima puntata del suo show radiofonico Bruce Springsteen: From His Home to Yours… Part 3, in onda sulla E Street Radio di Sirius XM, il Boss ha rivelato ai fan quali sono i suoi progetti post-quarantena. Il grande musicista ha deciso di festeggiare in grande: “Tutto ciò che posso dirvi è che quando questa esperienza sarà finita – ha detto – organizzerò il party più selvaggio che avrete mai visto e tutti voi, amici miei, sarete invitati”.

Dopo un lungo periodo trascorso nella sua casa di Colts Neck, in New Jersey, Springsteen è uscito di nuovo e ciò che ha visto lo ha colpito molto: “Ieri sera sono uscito intorno alle 9:30 per una commissione – ha raccontato – lasciate che vi dica chi c’era in giro: nessuno. Non c’era davvero un’anima. Le strade erano vuote, l’autostrada era silenziosa. Sembrava come se l’apocalisse fosse già avvenuta, mentre noi la stavamo ancora aspettando”.

Questo scenario di desolazione, però, non ha scoraggiato il Boss, anzi, al contrario lo ha spinto a diffondere un po’ di ottimismo anche tra i suoi fan: “È difficile da credere adesso, ma i vostri figli torneranno a scuola –ha detto – le chiese verranno riaperte e saranno piene. Abbraccerete e bacerete di nuovo i vostri parenti alle riunioni di famiglia. Ricomincerete a urlare per ordinare un drink e per parlare con i vostri amici in un locale affollato. Tornerete a comprare hot dog nello stadio degli Yankee. Camminerete di nuovo per le strade della vostra città liberi e felici. Potrete tornare a ballare con un perfetto sconosciuto su una pista da ballo, e 50mila persone torneranno a gridare a squarciagola da qualche parte nel New Jersey”.

Nonostante l’ottimismo, però, il Boss non ha potuto fare a meno di rimproverare il Presidente Donald Trump per aver sottovalutato il problema all’inizio e per i ritardi organizzativi nella gestione dell’emergenza: “La cosa che trovo davvero frustrante in questo momento è il fatto che, come Paese, la pandemia ci ha colto totalmente impreparati – ha detto il musicista – eppure era stato previsto tutto. Se tu volutamente ignori la scienza e i dati scientifici nel 2020, è così che finisci per suggerire alle persone di ingerire prodotti per la casa per sconfiggere il virus. Questa non è un’idea intelligente. Tu e tutti quelli che sono responsabili di quanto è successo ne pagherete le conseguenze. Il nostro Governo – ha proseguito – era a conoscenza della minaccia del Coronavirus nel nostro Paese sin da gennaio eppure ha fallito nel reagire. Migliaia di vite avrebbero potuto essere salvate se fosse stata prestata la dovuta attenzione all’allarme”.

Infine, Springsteen si è rivolto ai gestori dei locali della sua zona, in particolare a quelli del D’Jais, noto per le serate danzanti estive: “I club sono chiusi, ragazzi – ha detto – non so quando potranno riaprire. D’Jais, cosa faremo quest’estate? Accidenti, balleremo per la strada”.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES