I primi nomi delle rock band! Dagli U2 agli Oasis fino agli Who e ai Red Hot Chili Peppers. Scoprili tutti

I primi nomi delle rock band! Dagli U2 agli Oasis fino agli Who e ai Red Hot Chili Peppers. Scoprili tutti

Tra gli artisti comparivano The Rain, On A Friday e Feedback. Ecco i primi nomi scelti dalle nostre rock band preferite

La storia delle nostre rock band preferite è piena di aneddoti, curiosità e bizzarrie.

Ma uno degli aspetti meno conosciuti sono sicuramente i primi nomi che i gruppi che più amiamo hanno utilizzato.
Eccone alcuni:

1) Feedback > The Hype > U2

2) The Rain > Oasis: ad un certo punto un tale Liam Gallagher sosituì Chris Hutton, nei panni e col nome di “Oasis”. A suggerire l’appellativo fu lo stesso Liam, che scorse quella parola su un poster-rock appeso nella sua stanza.

3) Pectoralz > Starfish > Coldplay: fu solo dopo l’ingresso del quarto e ultimo elemento, il batterista Will Champion, che la band britannica assunse il nome con cui si affermò all’inizio del nuovo millennio, “Coldplay”, a poca distanza dal lancio del primo EP, Safety, nel 1998, e dal successo internazionale di Yellow nel 2000.

4) The Detours > The Who: dopo il debutto, scoperta l’esistenza di un gruppo col loro stesso nome e sostituito il batterista col giovane Keith Moon, il quartetto mutò genere e dicitura, col nuovo appellativo di “The Who”.

5) The Pendletones > The Beach Boys: “Pendletones”, in omaggio alle camicie di flanella Pendleton Woolen Mills, le super favorite dai surfer degli anni ’60. Poi l’etichetta discografica stabilì un cambio di nome per la band, imponendole il titolo “The Beach Boys”, ma attenendosi, contrattualmente, al già tracciato trend surfistico.

6) On A Friday > Manic HadgehogRadiohead: il nome originario della band formatasi nel 1985 tra i corridoi dell’Oxfordshire, in Inghilterra, fa riferimento al giorno della settimana – “On A Friday”: di venerdì, appunto – in cui il gruppo era solito riunirsi per le prove, nell’aula di musica del college. L’evoluzione in “Radiohead”, invece, è riferibile al 1991, dietro richiesta della casa discografica Emi, dopo la registrazione di alcuni demo col nome di “Manic Hadgehog”, e con espresso riferimento all’omonima canzone dei Talking Heads, Radio Head, presente nell’album “True Stories”.

7) Tony Flow e le Miraculously Majestic Masters of Mayhem> Red Hot Chili Peppers: il primo nome fu usato per una sola occasione live a Los Angeles, quella dell’incensata performance d’esordio, e provvidenzialmente cestinato.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Music Star Vasco
 
webradio Music Star Ligabue
 
webradio Radio Bau
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Roger Waters - Pink Floyd Music Star