Rock News

Funerali di Keith Flint: una folla di fan in lutto al corteo funebre. Guarda le foto

Sono tantissime le persone che già da questa mattina stanno affollando il cortile di fronte alla Chiesa, per dare l’ultimo, commosso, saluto al leader dei Prodigy

I funerali di Keith Flint, frontman dei Prodigy scomparso improvvisamente all’età di 49 anni, si sono svolti questo pomeriggio. La funzione è stata celebrata in forma privata presso la St Mary’s Church a Bocking, nell’Essex. Tanti sono i fan che già dalle prime ore di questa mattina si sono ritrovati davanti alla Chiesa per rivolgere il loro ultimo, commosso, saluto al re di “Firestarter”.

È per questo motivo che i suoi compagni di viaggio hanno pubblicato qualche giorno fa il percorso della processione: un corteo lungo circa 1,7 miglia e si snoderà per le vie di Braintree, sua città natale, fino a giungere al luogo della cerimonia funebre.

I fan sono invitati a seguire il percorso della processione, a partire dalle 15:00 a Braintree, Essex, il 29 marzo”, queste sono state le parole che la band ha rivolto ai fan che vogliono essere vicino alla famiglia e alla band in questo doloroso momento. Inoltre, i componenti del gruppo hanno aggiunto: “Il servizio in chiesa sarà solo per la famiglia e gli amici intimi, ma ci saranno degli altoparlanti fuori dalla chiesa che trasmetteranno la cerimonia perché tutti possano sentire".   

Alcune scuole della zona hanno chiuso presto, così da facilitare la marcia nelle strade, poiché sono previste moltissime persone in lutto. La processione è partita da Courtauld Road a Braintree, vicino alla rotatoria di Railway Street e Coggeshall Road. Le strade sono piene di persone, sono tantissimi i fan che stanno dando a Flint l’ultimo saluto. Alcuni di loro sono arrivati vestiti come lui, altri con una frezza rossa in testa nel suo ricordo. Ci sono uomini che indossano camicie hawaiane mescolate a rapinatori con tute antincendio. Tante le lacrime, tanta la commozione. 

Nell’aria le canzoni dei Prodigy, tantissime le bandiere. Molti sostenitori arrivano anche dall’Olanda e dalla Cecoslovacchia. Una fan, arrivata da Praga, ha dichiarato: “Non ho mai incontrato Keith, ma essendo qui almeno ho la possibilità di dirgli che lo amo”. C’è anche chi, invece, lo ha conosciuto personalmente, come Louisa Di Marco che ballava con lui prima che diventasse famoso con i Prodigy. “Lo conoscevo - ha detto - e mi mancherà, è stato una delle persone più simpatiche che abbia mai incontrato, è stato adorabile”.

Era incredibile, così unico e rivoluzionario, non ho mai sentito niente del genere e da allora non è mai stato così”, ha aggiunto un altro fan. “Non morirà mai. Penso che quando leggende incredibili producono cose che non moriranno mai, vivranno sempre”.

I fiori davanti alla Chiesa sono tantissimi. Un bouquet che arriva direttamente dagli Stati Uniti porta un messaggio dolcissimo: “Keef ... Tu e io non ci siamo mai incontrati ma al mondo mancherai per sempre. Sono così dispiaciuto per tutti i dolori che hai provato nella vita”.

Tutto quello che sta succedendo ad Essex in questo momento rappresenta quello che la famiglia e la band ha sempre voluto da quando è morto Flint, un riconoscimento d’amore e di sostegno. RIP Keith. 

Rock News

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air