Neil Young: “Mi è stata negata la cittadinanza americana perché faccio uso di marijuana”

Rock News

Neil Young: “Mi è stata negata la cittadinanza americana perché faccio uso di marijuana”

Il grande cantautore vive negli Stati Uniti ormai da tempo e per questo motivo vorrebbe poter votare

Sta iniziando proprio in questo periodo la corsa alle presidenziali statunitensi, elezioni che si terranno a novembre del 2020. In vista di questo importante appuntamento, anche Neil Young vorrebbe dire la sua. Il grande musicista è sempre stato molto esplicito nell’esprimere le sue idee politiche, insomma è uno che non le manda a dire. È anche per questo che, senza mezzi termini, si è lamentato del fatto che non gli sia stata ancora concessa la cittadinanza americana.

Neil Young è canadese ma vive negli Stati Uniti da anni ed è per questo che vorrebbe ottenere la doppia cittadinanza e avere, dunque, la possibilità di votare e di esprimere la sua preferenza per un candidato presidente piuttosto che per un altro. Proprio in questi giorni Young avrebbe dovuto concludere la pratica per ottenere il documento ma a quanto pare qualcosa è andato storto: la cittadinanza gli sarebbe stata negata perché il musicista fa uso di marijuana.

Io sono ancora un canadese – ha spiegato in un’intervista per il Los Angeles Times – non c’è nulla che possa cambiare quello che sono. Tuttavia, io vivo qui, negli Stati Uniti. Pago le tasse qui, la mia bellissima famiglia vive qui e loro sono americani, per questo motivo anche io vorrei poter esprimere la mia opinione”. Questo suo desiderio, però, almeno per il momento non potrà essere esaudito.

Sul suo sito personale, Neil Young ha spiegato cosa è successo: “Vorrei avere la doppia cittadinanza e poter votare – ha scritto nel suo messaggio – quando ho presentato la domanda per ottenere la cittadinanza americana, ho passato i test. Durante il colloquio mi sono state fatte molte domande alle quali ho risposto con sincerità, così l’ho superato. Di recente, però, mi è stato comunicato che dovrò fare un altro test perché faccio uso di marijuana e alcune persone che la fumano poi danno problemi. Spero sinceramente – ha concluso – di aver mostrato di avere una condotta morale inoppugnabile e di poter quindi votare ed esprimere la mia opinione su Donald Trump e sui suoi compagni americani candidati. Vi terrò aggiornati ma non penso che riuscirò a restare parcheggiato qui durante lo svolgimento della pratica".

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Classic Rock