Noel Gallagher: “Quella a Parigi notte in cui ho lasciato gli Oasis. Dovevo fare qualcos'altro”

Rock News

Noel Gallagher: “Quella notte a Parigi in cui ho lasciato gli Oasis. Dovevo fare qualcos'altro”

Il cantautore torna a parlare di quando ha detto addio al suo gruppo e anche del suo rapporto con i social media

In un’intervista radiofonica per Raised on Radio, Noel Gallagher è tornato a parlare di quando ha lasciato gli Oasis, spiegando che, per lui che è una persona per lo più tranquilla e che non vuole guai, ormai far parte della band era diventato un incubo. “Gli Oasis altro non erano che una lotta di potere tra i vari componenti - ha spiegato - nella notte in cui li ho lasciati ho preso una decisione consapevole. Mi sono chiestoPerché faccio ancora parte di questa band che mi rende così infelice?’ e ho capito che dovevo fare qualcos’altro”.

Quella notte - ha continuato - ero a Parigi e ho pensato ‘ok, qualsiasi cosa è meglio di questo. Se do inizio a una carriera solista (che non era nei miei progetti fino a quel momento) e riesco a sfondare, di certo sarà meglio di questo, quanto meno mi divertirò’. In ciò che faccio adesso c’è più libertà - ha sottolineato - adesso ho tre ragazze che vengono in tour con me e non sono delle soliste, fanno davvero parte della band. Non avrei mai potuto fare una cosa del genere con gli Oasis. Non è rock ‘n’ roll questo, giusto?”.

A differenza di suo fratello Liam, Noel non ama i social e non li utilizza: “Non li ho neanche installati sul mio smartphone o su altri device - ha dichiarato -  le uniche volte che sento parlare dei social è quando mia figlia mi riporta cosa ha detto un tizio qualunque, oppure quando mia moglie mi dice che i miei fan non sono contenti. Personalmente, trovo che i social media siano stressanti. E poi non ho abbastanza tempo per queste cose, intendo dire, anziché sedermi a guardare i social, ho cose migliori da fare”. 

Viviamo nell’era dei leoni da tastiera - ha continuato Noel - credo vengano chiamati così. Tuttavia, penso che sia semplicemente la cultura moderna. Se ci pensiamo, è davvero assurdo, stiamo parlando di piattaforme dove un sacco di persone si urlano contro”. Secondo l’ex Oasis, bisogna anche considerare l’età degli utenti dei social: “Se alle quattro del mattino twitti da ubriaco o anche dal letto, significa che cerchi attenzione. Se hai 45 anni è un po’ triste. Se ne hai 15, è la cultura di oggi, giusto? Ma se sei un uomo di una certa età… davvero non si può”. 

Che abbia voluto lanciare l’ennesima frecciatina al fratello? Considerando che Liam nel suo repertorio social può "vantare" anche dei tweet da ubriaco, è possibile. Noel, però, sostiene di non leggere ciò che lui scrive sul web e che al massimo è sua figlia che gliene parla: “A volte lei mi dice ‘ lo sai, ha twittato questo alle 6 del mattino’. E io rispondo ‘Santo cielo, se alle sei del mattino non ha nulla da fare, immagino che non sia poi così impegnato a scrivere le sue canzoni, o no?’”. Una cosa è certa: Noel non utilizza i social, ma se ha qualcosa da dire, sa come farlo con altri mezzi.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock 2K
 
webradio Virgin Radio Rock '70