Guns N’ Roses, Axl Rose negò l’autorizzazione per la realizzazione del biopic sulla band

Rock News

Guns N’ Roses, Axl Rose negò l’autorizzazione per la realizzazione del biopic sulla band

L’attore James Franco aveva iniziato a lavorarci, basandosi sulla biografia della band dal titolo Reckless Road

Nell’era dei biopic, sono in tanti a sperare in un film che racconti la storia dei Guns N’ Roses. Molti, però, forse non sanno che un’idea del genere era in cantiere diversi anni prima di Bohemian Rhapsody, il film sui Queen che, di fatto, ha di recente aperto la strada a opere cinematografiche di questo genere.

Qualche anno fa, infatti, nacque il progetto di un biopic basato sulla biografia dei Guns scritta da Marc Canter, Reckless Road, considerata quella che è riuscita a raccontare al meglio la storia della band, più di tutte le altre biografie in circolazione. Al progetto iniziarono a lavorare varie persone: Marc Canter in primis, poi anche Howie Hubberman, famoso proprietario dei più grandi negozi di strumenti musicali di Hollywood nonché finanziatore dei Guns agli esordi, e l’attore James Franco. In quel periodo si vociferò che i primi due avessero persino iniziato a scrivere la sceneggiatura.

Alla fine, però, il progetto naufragò perché a quanto pare Axl Rose si oppose, o meglio, semplicemente non era interessato a realizzare un biopic sulla band. A rivelarlo oggi è lo stesso autore della biografia, Marc Canter: “Ebbene sì, c’era questo progetto – ha detto in un’intervista per il podcast Appetite for Distortion – in realtà fu James Franco a pensare di realizzare un film basato su Reckless Road, dopo averlo letto. È successo qualche anno fa, mi pare nel 2014. Ovviamente io avrei tanto voluto realizzare questo progetto, ma come prima cosa avremmo dovuto ottenere i diritti per farlo, così come quelli per la musica, dunque era necessario coinvolgere anche la band. In quel periodo loro si erano sciolti, quindi avremmo dovuto fare una tripletta”.

Per ottenere i diritti, Canter e Franco avrebbero dovuto chiedere l’autorizzazione a ciascun componente dei Guns. “Spiegai a James tutte le sfide che avremmo dovuto affrontare – ha continuato l’autore – ma a lui il libro piacque così tanto che comunque volle fare un tentativo per realizzare il film, o almeno per vedere se avremmo potuto ottenere i diritti, cosa che però non accadde così il progetto fu interrotto lì. Il problema con i biopic – ha detto ancora – è che alcune volte si fa centro, altre no. È difficile trovare qualcuno adatto a interpretare un musicista e che sappia farlo bene. Con una persona sola sarebbe più facile”. 

Il film sui Queen – ha concluso Canter – è venuto fuori davvero molto bene e quello non è la storia di una sola persona, ma di più persone. Non puoi mai sapere come andrà, serve un colpo di fortuna. Eppure ci sono così tante belle storie là fuori da raccontare. Servirebbero almeno tre film solo per raccontare il periodo dei club”.

 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative