KISS, Gene Simmons: “La California ha dato ben poco alla musica, solo i Beach Boys. La Gran Bretagna molto di più!"

Rock News

KISS, Gene Simmons: “La California ha dato ben poco alla musica, solo i Beach Boys. La Gran Bretagna molto di più!"

Il bassista della leggendaria band parla della storia della musica e anche del loro tour d’addio

In questo periodo i KISS sono impegnati nell’End Of The Road World Tour, il tour d’addio con il quale hanno deciso di chiudere la loro lunghissima carriera. Per i musicisti adesso è il periodo dei bilanci e per questo stanno rilasciando diverse interviste nelle quali ripercorrono la loro carriera e non solo.

A The Northern Echo, ad esempio, Gene Simmons ha detto la sua sulla storia della musica e, pur essendo americano, ha riconosciuto la superiorità della musica creata in Gran Bretagna e si è detto felice di poter suonare in questo paese. Nei prossimi giorni, infatti, l’End Of The Road Tour approderà nel Regno Unito per ben 5 date: “L’America ha creato il rock ‘n’ roll, il blues, il jazz, il rap e tutti i vari tipi di musica pop – ha spiegato – ma ciò che la Gran Bretagna è stata capace di fare è rendere tutto questo grandioso e ci è riuscita da piccole zone dove non ci sono così tante persone. La California, ad esempio – ha continuato – ha più abitanti della Gran Bretagna ed è il quinto paese del mondo con l’economia più forte, eppure, fatta eccezione per i Beach Boys, non ha prodotto molto altro. Il Regno Unito, invece, ha avuto i Beatles, i Rolling Stones, gli U2, i Queen e la lista è ancora lunga. Quello che la Gran Bretagna ha dato è molto di più della musica che ha dato l’America. Quindi sono entusiasta all’idea di tornare a suonare nel posto che ha regalato così tanta grande musica al mondo”.

Inevitabilmente, Simmons è poi tornato a parlare del tour d’addio in corso che, dopo le date inglesi, proseguirà in altri paesi fino a dicembre: “È qualcosa di dolceamaro – ha dichiarato – posso dire che dopo 46 anni, è arrivato il momento. Noi abbiamo rispetto per noi stessi ma proviamo anche un grande orgoglio per i fan che incontriamo a ogni data e ai quali ci presentiamo così ‘Volevate il meglio, avrete il meglio, la band più forte del mondo, i KISS’. E siamo sempre stati orgogliosi di noi stessi per essere riusciti a rendere vere queste parole – ha sottolineato – il giorno in cui smetteremo di credere che sia vero sarà quello in cui scenderemo per sempre dal palco. Abbiamo visto tante band che sono state sul palco troppo a lungo, per questo noi abbiamo deciso di scendere mentre siamo ancora al vertice”. 

Questo è il giro della vittoria – ha continuato il bassista – siamo stati ovunque, abbiamo fatto quasi ogni cosa ed è per questo che è arrivato il momento giusto per chiudere. Tutti noi crediamo che Muhammad Ali fosse il più grande ma anche che avrebbe dovuto smettere dopo aver vinto il titolo per la terza volta. Non è stato all’altezza della leggenda Ali, e noi non vogliamo fare quella fine. Vogliamo uscire di scena vittoriosi e ringraziare i fan per essere stati con noi per così tanti anni. Che corsa incredibile corsa è stata”.

I KISS, insomma, hanno deciso di chiudere in bellezza nel momento in cui sono ancora in grado di farlo e di garantire ai fan lo spettacolo rock che hanno sempre regalato loro. Tuttavia, sebbene questo sia, a meno che non ci siano sorprese, l’ultimo tour mondiale della band, non è detto che Simmons, Stanley e compagni non suonino ancora: “Non abbiamo regole – ha detto ancora il bassista – non abbiamo mai davvero pensato al nostro ultimo concerto ma abbiamo un’idea folle, ossia quella di suonare davanti a ciascuna delle Sette Meraviglie del Mondo, girare il mondo e suonare ai piedi delle Sette Meraviglie, inclusa la Sfinge. Non siamo mai stati in Egitto – ha concluso – quindi potremmo davvero fare una pazzia del genere, ma non ci abbiamo ancora mai pensato veramente”. Chissà, magari al termine di questo tour inizieranno a programmare questi concerti che, nel caso in cui dovessero diventare realtà, potrebbero essere davvero degli eventi spettacolari che di certo passerebbero alla storia.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES