Black Sabbath, Tony Iommi: “Coi Led Zeppelin eravamo buoni amici, nel 1973 abbiamo registrato una jam session in studio”

Rock News

Black Sabbath, Tony Iommi: “Coi Led Zeppelin eravamo buoni amici, nel 1973 abbiamo registrato una jam session in studio”

Il chitarrista ha rivelato dei particolari inediti del rapporto con la band di Robert Plant e Jimmy Page

I Black SabbathLed Zeppelin sono due tra le band che hanno scritto la storia della musica rock. Negli anni ’70 entrambe dominavano la scena musicale del periodo e i componenti si conoscevano ed erano anche amici, come ha confermato il chitarrista dei Sabbath, Tony Iommi che, in un’intervista per Classic Rock Magazine, ha raccontato che le due band hanno persino registrato una jam session insieme nel 1973.

Eravamo davvero buoni amici con i Led Zeppelin – ha spiegato Iommi – soprattutto con Robert Plant e John Bonham che provenivano dalle Midlands. I Zeppelin avrebbero voluto farci entrare nella scuderia della loro etichetta discografica, la Swan Song, ma non saremmo riusciti a far funzionare la cosa. Durante la registrazione dell’album Sabbath Bloody Sabbath, però, gli Zeppelin ci raggiunsero in studio per una jam session. John avrebbe voluto suonare Supernaut ma invece abbiamo fatto una jam. Noi ci trovavamo nel bel mezzo di una sessione di registrazione e questo imprevisto mandò all’aria il lavoro – ha spiegato – so che quella jam session con loro è stata registrata e mi piacerebbe tanto riascoltarla. Il nastro dovrebbe essere da qualche parte”.

Del rapporto tra i Black Sabbath e i Led Zeppelin, in realtà, Tony Iommi ha già parlato spesso in passato. In un’altra intervista per lo stesso magazine, il chitarrista raccontò altri dettagli di come le due band si incontrarono: “Conoscevamo Robert Plant e John Bonham sin dai tempi di Birmingham - ha spiegato – sapevamo che Robert suonava in alcuni gruppi e ci aveva detto di essere entrato in una band chiamata The Yardbirds. Poi un giorno ci trovavamo in un club di Londra chiamato Blazes, e il DJ ha messo su una canzone. Così mi sono alzato e ho detto ‘Come si chiama la band che suona questo pezzo? Questo è Robert Plant che canta! Lui è un pezzo grosso a Birmingham!’. E mi hanno risposto ‘Sono gli Yardbirds, ma hanno appena cambiato nome, ora si chiamano Led Zeppelin’. Io sono rimasto senza parole”.

Da lì in poi le due band si sono incontrate spesso e hanno suonato insieme per qualche jam nei locali dove si esibivano, anche se non sempre le cose andavano lisce. A tal proposito, Tony Iommi ha raccontato un episodio davvero divertente: “Spesso quando suonavamo nei club – ha continuato Iommi – John veniva al concerto e poi voleva unirsi a noi per una jam session. La prima volta che gli abbiamo detto sì, è salito sul palco e si è messo al posto di Bill Ward alla batteria e ha iniziato a suonare distruggendogliela – ha raccontato per poi concludere -  Bill si arrabbiò davvero tanto, così dopo quell’episodio, ogni volta che John veniva da noi a chiedere ‘Posso fare un giro?’, Bill gli rispondeva di no, impedendogli di suonare”.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Party