Pearl Jam: la scomparsa di Chris Cornell ha bloccato l'uscita del nuovo album. Ecco le ragioni

Rock News

Pearl Jam: la scomparsa di Chris Cornell ha bloccato l'uscita del nuovo album. Ecco le ragioni

Il gruppo di Seattle parla del nuovo disco e rivela che il ritardo è dovuto a diversi fattori tra i quali la scomparsa di Chris

Dall’uscita dell’ultimo disco dei Pearl Jam, Lightning Bolt, sono passati ormai quasi sei anni: a marzo scorso la band di Seattle ha pubblicato il singolo Can’t Deny Me annunciando che di lì a pochi mesi sarebbe uscito anche il nuovo album. In seguito c’è stato un tour mondiale che in estate ha visto Eddie Vedder e compagni anche sui palchi italiani, a Milano, Padova e Roma, ma dell’album nessuna traccia.

In una nuova intervista rilasciata a Rolling Stones, oggi i Pearl Jam spiegano perché la registrazione e la conseguente release del nuovo lavoro ha subìto questo ritardo. I musicisti non hanno vissuto un momento semplice, dovuto in gran parte anche alla prematura scomparsa del loro amico di sempre nonché collega, Chris Cornell.

Tutto è andato avanti più lentamente - ha spiegato il bassista dei PJ, Jeff Ament - sarebbe stato bello registrare o anche solo scrivere una canzone insieme. Quando Chris è scomparso è stato davvero difficile per noi arrenderci all’idea, sono normali cose della vita”. La loro reazione di fronte al dolore per questa perdita è comprensibile: tutti i componenti della band erano legati a Chris e quindi elaborare questo lutto ha richiesto tempo. E ognuno di loro sta affrontando questa sofferenza in modo diverso: se Ament, Gossard e Cameron hanno deciso di partecipare al concerto tributo I Am The Highway, Eddie Vedder e Mike McCready evidentemente non se la sono sentita e hanno preferito rendere omaggi all’amico scomparso in altri modi. Il cantante, ad esempio, in occasione del Global Citizen, gli ha dedicato la canzone Long Road; il chitarrista, invece, lo ha ricordato più volte in recenti interviste.

Oltre a partecipare al concerto in sua memoria, I Am The Highway, Jeff Ament è stato anche il direttore creativo del cofanetto contenente 4 CD con tutti i maggiori successi di Chris Cornell uscito di recente: per questo lavoro ha collaborato anche suo fratello Barry, che ha realizzato i ritratti del cantante scomparso per l’artwork del box set. “Quando la moglie di Chris, Vicky, mi ha chiesto di partecipare al progetto, è stata dura - ha raccontato il bassista - nel corso degli anni sono sempre stato in contatto con Chris per queste cose. Ricordo che in occasione dell’uscita di un album degli Audioslave e anche di un paio di suoi album solisti, mi aveva mandato l’artwork”.

Anche per il suo ultimo album solista - ha continuato Ament - gli ho suggerito qualche idea. Penso apprezzasse la mia sensibilità su queste cose. Nel caso del box set è stato però difficile calarmi in questo ruolo, creare l’artwork e ascoltare la sua musica. È stato un ulteriore fattore che mi ha ricordato che lui non c’è più e tutto questo mi ha fatto male. Mi ha fatto davvero male”.

Affrontare tutto questo, dunque, ha comportato una fase di stallo per i Pearl Jam. “Negli ultimi due anni siamo entrati in studio circa quattro o cinque volte, quindi abbiamo un mucchio di roba non completata. Siamo in una sorta di limbo - ha spiegato ancora Ament - sono sicuro che ognuno di noi abbia pronti diversi riff, così come sono certo che Eddie abbia pronta una manciata di testi. Dobbiamo solo riunirci in una stanza tutti insieme per sei settimane e tirarne fuori qualcosa”.

Anche lo stesso bassista ha scritto molto materiale negli ultimi tempi, pezzi che utilizzerà sia per i Pearl Jam che per i suoi futuri progetti solisti; tra questi, ci sono anche brani rimasti in cantiere senza essere utilizzati per diverso tempo. “Penso che ciascuno di noi abbia ormai l’abitudine di finire i propri lavori. Questo invece è stato un disco ‘interrotto’ - ha spiegato ancora il bassista - ma probabilmente avrei registrato molto di più con i Pearl Jam in caso l’avessimo fatto. Ma non è successo per una tutta questa serie di motivi”.

Ma i fan possono stare tranquilli, per i Pearl Jam è davvero arrivato il momento di andare avanti e quindi il nuovo album arriverà presto, lo ha confermato anche il chitarrista Stone Gossard: “Ci stiamo lavorando, dobbiamo solo darci dentro finché non lo avremo finito”.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock