Mike Shinoda parla di ‘Cross Off’, la canzone di Chester Bennington con Mark Morton: “Chester era davvero felice di questo pezzo"

Rock News

Mike Shinoda parla di ‘Cross Off’, la canzone di Chester Bennington con Mark Morton: “Chester era davvero felice di questo pezzo"

“Ricordo quando Chester ha suonato questa canzone per me mentre eravamo in macchina"

Si intitola ‘Cross Off’ la canzone contenuta nel prossimo album da solista del chitarrista dei Lamb of God, Mark Morton, realizzata in collaborazione con Chester Bennington, il cantante dei Linkin Park scomparso nel luglio del 2017. L’album intitolato ‘Anesthetic’ uscirà il prossimo 1 marzo, ma la canzone in questione è già disponibile per l’ascolto sulle principali piattaforme online.

Il pezzo è stato scritto da Morton, da Jake Oni, dal produttore Josh Wilbur e dallo stesso Bennington; la registrazione è stata effettuata ad aprile del 2017, pochi mesi prima della morte di Chester. Oggi, in vista dell’uscita dell’album, il chitarrista dei Lamb of God è tornato a parlare di questa canzone e della preziosa collaborazione con il frontman dei Linkin Park.

Non sapevo nemmeno se una canzone del genere fosse nelle corde di Chester ma attraverso vari canali mi sono messo in contatto con lui e ho scoperto che aveva grande considerazione del mio lavoro con i Lamb of God – ha raccontato Mark a Kerrang – adorava questa canzone, abbiamo cambiato tante volte idea su come farla, ma alla fine ci siamo riuniti in una stanza e l’abbiamo scritta”.

‘Cross Off’, in realtà, non è più la canzone buttata giù all’inizio da Mark ma è il frutto del suo lavoro insieme a Chester: “Una delle cose più belle di questa esperienza – ha infatti spiegato il chitarrista – è che la struttura che in origine avevo in mente per questa canzone e che ho presentato a Chester era molto diversa da quella che è poi diventata la canzone definitiva, tutto questo perché ci siamo davvero seduti a un tavolo e abbiamo smontato tutto il pezzo per poi ricostruirlo insieme”.

Questa canzone è davvero molto importante per Mark perché gli ricorda uno dei momenti creativi più belli della sua carriera: “Per me è stata un'esperienza memorabile – ha detto ancora in proposito – posso dire che con Chester ci siamo trovati subito bene a livello creativo e ben presto siamo diventati due ragazzi che stavano lavorando a una canzone nella quale entrambi abbiamo davvero scavato a fondo”. 

Considerando che quello di Morton non era proprio il genere di Chester, per lui questo pezzo ha rappresentato una vera e propria sfida: “Penso che questa canzone gli piacesse davvero tanto – ha detto Mark – per questo ha voluto partecipare e posso dire che era davvero molto entusiasta all’idea di urlare e di fare qualcosa di più pesante rispetto a quello che faceva di solito”.

Questo lavoro – ha aggiunto – ha significato molto per lui e si è espresso chiaramente sul fatto che fosse entusiasta di farlo. L’abilità vocale di Chester era innegabile. Non posso dire che sia stato facile per lui perché sono certo che non lo è stato, ma a vederlo mentre registrava sembrava così. Qualsiasi cosa gli veniva chiesto di fare o di modificare, lui lo faceva senza problemi”.

Mark ha poi spiegato che il testo di ‘Cross Off’ è molto personale, anche se non lo ha scritto da solo ma, anzi, lo stesso Chester ha contribuito alla stesura finale: “In un certo senso parla dell’interdipendenza – ha spiegato – una parte del testo si riferisce a una mia relazione finita, ma le altre parti parlano in generale di come a volte ci autodistruggiamo, di come ci colpevolizziamo e dei rimpianti che poi spesso si hanno”.

Infine, Mark ha raccontato di quando si trovava a Charlotte, nella Carolina del Nord, per un concerto e ha ricevuto la notizia del suicidio di Chester: “Ero devastato, come penso tutti quanti. La cosa che personalmente ricorderò sempre di lui è il suo essere genuino, onesto, divertente e davvero appassionato di musica, oltre che un padre e un marito devoto e anche una persona che sapeva ascoltare. Mi ha fatto molte domande sul testo della canzone – ha spiegato – sul significato che aveva per me e così siamo finiti a parlare di cose personali. Era un bravo ragazzo e sono felice di averlo conosciuto”.

In occasione dell’uscita del lavoro di Mark Morton, il co-fondatore dei Linkin Park, Mike Shinoda, ha voluto complimentarsi con lui e ricordare l’amico scomparso con un post su Twitter: “Ricordo quando Chester ha suonato questa canzone per me mentre eravamo in macchina. Era davvero felice di questo pezzo. Ottimo lavoro, Mark”.

 

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock Ballads