Johnny Depp e Jeff Beck accusati di presunto plagio per il testo di un brano contenuto nell'album "18". Tutti i dettagli

Rock News

Johnny Depp e Jeff Beck accusati di presunto plagio per il testo di un brano contenuto nell'album "18". Tutti i dettagli

Le parole della canzone "Sad Motherfuckin’ Parade" sarebbero le stesse di una poesia che Slim Wilson scrisse in carcere nel 1964

Non c’è pace per Johnny Depp. Dopo la conclusione – in suo favore – del processo per diffamazione contro la ex moglie Amber Heard, ecco che un altro caso giudiziario potrebbe affacciarsi all’orizzonte, in questo caso per presunto plagio.

Depp ha appena pubblicato un album, 18, in collaborazione con Jeff Beck. La canzone Sad Motherfuckin’ Parade, traccia numero quattro, dovrebbe essere una delle due inedite presenti nel disco (insieme con This Is A Song For Miss Hedy Lamarr), scritte dall’attore. Dovrebbe, perché è di questi giorni la notizia che le parole di questo brano non sarebbero così originali.

Jeff Beck e Johnny Depp sono infatti stati accusati di aver rubato dei versi dalla poesia di un ex detenuto, Slim Wilson, che erano stati registrati e pubblicati insieme ad altri canti e poemi dal folklorista Bruce Jackson, nella raccolta del 1974 intitolata "Get Your Ass in the Water and Swim Like Me".

Hobo Ben, questo il titolo del canto in questione, si inseriva nel genere di poesia narrativa popolare nera. Wilson era un giocatore d'azzardo, rapinatore e assassino e, nello specifico, quando ha recitato "Hobo Ben" a Jackson nel 1964, si trovava al Missouri State Penitentiary per una rapina a mano armata.

A portare il caso sotto i riflettori è stato lo stesso Bruce Jackson, che ha raccontato a Rolling Stone America tutto il suo stupore nel trovare le parole di Wilson in un brano di Depp: “Le uniche due righe che ho trovato nell'intero pezzo a cui [Depp e Beck] hanno contribuito sono 'Big time motherfucker' e 'Bot it down to my level’. Tutto il resto proviene dalla poesia di Slim nel mio libro. Non ho mai incontrato niente di simile. Pubblico materiale da cinquant’anni e questa è la prima volta che qualcuno ha semplicemente preso qualcosa e ci ha messo il proprio nome”.

Il canto di Slim Wilson include, tra le altre, le seguenti parole:

“Ladies of culture and beauty so refined, is there one among you that would grant me wine? / I'm raggedy I know, but I have no stink / and God bless the lady that'll buy me a drink" and "Heavy-hipted Hattie turned to Nadine with a laugh / and said, 'What that funky motherfucker really need, child, is a bath”.

Molte di queste battute appaiono testualmente nella canzone di Depp e Beck Sad Motherfuckin' Parade, ma né Slim Wilson né Bruce Jackson sono accreditati come fonte.

Il caso non è così semplice come appare, in ogni caso, perché Jackson ha ammesso che Wilson stesso, ai tempi, gli raccontò di aver imparato quei versi da suo padre. Il canto va quindi ad inserirsi nella tradizione narrativa folk. Il figlio di Bruce, Michael Lee Jackson, avvocato con esperienza in musica e proprietà intellettuale, ha dichiarato che costruire un caso giudiziario potrebbe non essere così lineare ed automatico.

Ma sia lui che altri esperti nel settore concordano nel dire che Depp e Beck avrebbero potuto accreditare Wilson (o Jackson) come “trasmettitori ultimi” di questo canto popolare.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
webradio Virgin Radio Rock '70