Muse, Matt Bellamy risponde alla scoperta del Supermassive Black Hole: "Lo sapevo che si sarebbe fatto vedere"

Rock News

Muse, Matt Bellamy risponde alla scoperta del Supermassive Black Hole: "Lo sapevo che si sarebbe fatto vedere"

Il rocker inglese ha commentato la rivelazione degli scienziati sulla scoperta di Sagittarius A* al centro della Via Lattea

Il frontman dei Muse Matt Bellamy ha detto la sua riguardo alla straordinaria scoperta del Buco Nero al centro della Via Lattea, la nostra galassia.

Riprendendo un discorso probabilmente già aperto nel 2019 quando venne pubblicata la prima fotografia di un buco nero, il cosiddetto "Supermassive Black Hole", il leader della band inglese con la sua consueta ironia ha commentato la scoperta di Sagittarius A*, il buco nero gigante descritto dagli scienziati come "il collante che tiene unita la nostra galassia".

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da NASA (@nasa)

"Lo sapevo che si sarebbe fatto vedere un giorno", ha commentato Bellamy pubblicando su Instagram la fotografia diffusa dagli scienziati e un articolo che riporta la straordinaria scoperta da parte degli scienziati.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Matt Bellamy (@mattbellamy)

Supermassive Black Hole è il singolo principale estratto dall'album dei Muse Black Holes and Revelations del 2006.

Già nel 2019 Matt Bellamy commentò così la pubblicazione delle prima foto di un buco nero nelle storia:

"Supermassive Black Hole, finalmente avvistato"

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Guano Apes - Open Your Eyes
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock 2K
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock Ballads