Jimmy Page sulla reunion dei Led Zeppelin al Live Aid: "Chiamare Phil Collins non fu un'idea molto intelligente"

Rock News

Jimmy Page sulla reunion dei Led Zeppelin al Live Aid: "Chiamare Phil Collins non fu un'idea molto intelligente"

Il batterista dei Genesis: "Fu Robert Plant a chiamarmi. Non pensavo che diventasse il Ritorno dei Led Zeppelin"

La reunion dei Led Zeppelin al Live Aid di Philadelphia nel 1985 è stato uno dei più grandi disastri annunciati nella storia del rock. I Led Zeppelin si sono sciolti dopo la scomparsa del leggendario John Bonzo Bonham e non hanno mai cercato un sostituto, ma quando Bob Geldof organizza il primo evento globale, trasmesso in mondovisione da Londra e da Philadelphia, Jimmy Page, Robert Plant e John Paul Jones (insieme al session man Paul Martinez) accettano di tornare sul palco insieme. La formula del Live Aid ha messo a dura prova diverse band: Bob Geldof lo immagina come “un jukebox globale” di altissimo livello in cui le più grandi star della musica e gli artisti emergenti si alterano uno dopo l’altro con rapidi set da 20 minuti, senza luci, effetti e scenografie e senza quasi fare prove. Alcune band come i Queen, gli U2 o David Bowie trionfano, altre come i Led Zeppelin vanno incontro ad un disastro. La prima decisione «non molto intelligente» come l’ha definita Jimmy Page in una intervista con il Times, è stata quella di chiamare Phil Collins alla batteria: «Abbiamo provato per due ore prima di salire sul palco, il primo pezzo era Rock’n’Roll ma il batterista che avevamo con noi non era in grado di suonare l’inizio del pezzo. Quindi da quel momento in poi ci siamo ritrovati nei guai».

Phil Collins, che il giorno del Live Aid viaggia in Concorde da Londra a Philadelphia per partecipare a tutti e due i concerti, ha dato la sua versione dei fatti: «Avevo suonato nei dischi solisti di Robert Plant ed è stato lui a chiedermi di suonare con loro, perché voleva partecipare al Live Aid. Non pensavo che diventasse una cosa così importante, Il Ritorno dei Led Zeppelin» ha detto Phil Collins, che sul palco era affiancato da un secondo batterista, Tony Thompson, «Robert è una persona d’oro, però Jimmy Page mi ha attaccato da subito. Quando quei due stavano insieme appariva subito una nuvola nera». Secondo la leggenda, lo scambio di battute tra i due è fulminante. Jimmy Page chiede a Phil Collins: «Sai suonare Stairway to Heaven?» e lui risponde: «Ho visto il vostro primo concerto a Londra, conosco le vostre canzoni». Jimmy Page incalza: «Ok, come fa allora? No, non è così». Phil Collins ha confessato di aver ascoltato Stairway to Heaven durante il volo in Concorde.

«Se avessi potuto me ne sarei andato» ha detto. Forse anche per questo, intervistato dopo il concerto Jimmy Page ha dichiarato: «Uno dei batteristi era ancora in volo in mezzo all’oceano e non conosceva le canzoni» 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: AC/DC