Skunk Anansie, qual è il vero significato? Skin svela il motivo del nome della band (con lo zampino di Arnold Schwarzenegger)

Rock News

Skunk Anansie, qual è il vero significato? Skin svela il motivo del nome della band (con lo zampino di Arnold Schwarzenegger)

La frontwoman inglese: “Volevo creare qualcosa che ricordasse le mie origini”

Gli Skunk Anansie sono, senza dubbio, una delle band più importanti e significative degli anni ’90. Grazie a canzoni come Hedonism, Charlie Big Potato e Weak sono entrati nell’olimpo dei grandi. Hanno fatto la storia con la loro esibizione al Festival di Glastonbury del 1999 come prima band guidata da un’artista di colore ad essere headliner della manifestazione.

Dalla loro formazione, nel 1984, rompono schemi e stereotipi, accaparrandosi di diritto il titolo di band alternativa. Una delle domande più frequenti legate al gruppo è sicuramente quella del motivo di questo nome, Skunk Anansie. La leader Skin ha spiegato il significato del nome in una intervista a Radio X.

L’origine del termine va ricercato nell’infanzia della cantante. “Anansie – ha raccontato Skin – è il personaggio mezzo uomo mezzo ragno, protagonista di una filastrocca in cartone animato che ero solita guardare quando ero piccola, in Jamaica. C’era questa adorabile signora, Miss Lou, che leggeva ad Anansie le storie, in televisione, ed era una vera e propria storyteller, raccontava storie. Diciamo che volevo qualcosa che avesse a che fare con il mio retaggio. Cass (Richard “Cass” Lewis, bassista della band ndr) pensò poi alla parola Skunk, perché disse che lo skunk (la puzzola ndr) è un animale bianco e nero che sta nella giungla e nessuno vuole avere a che fare con lui. Neanche un leone litigherebbe con una puzzola”.

E quindi, da queste due esperienze, nacque il nome del gruppo. L’idea di unire le due parole venne a Skin grazie a… Arnold Schwarzenegger.Li ho messi insieme – continua la cantante – perché mi sono ricordata che Arnold Schwarzenegger diceva, quando le persone gli chiedevano ‘Mr Schwarzenegger, perché non cambia nome?’ lui rispondeva ‘Perché è un nome molto difficile da imparare e quindi penso che se lo devi imparare, poi non te lo dimentichi più’”.

Inoltre, sempre secondo la frontwoman, in mezzo a tante band degli anni Novanta con un nome corto e formato da una sola parola, come Blur, Oasis, Elastica, il loro appellativo sarebbe spiccato maggiormente agli occhi, dando loro ancora più risalto!

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock Ballads
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: AEROSMITH