Metallica, Lars Ulrich: "Suonare cover è sempre stata una parte importante del nostro DNA"

Rock News

Metallica, Lars Ulrich: "Suonare cover è sempre stata una parte importante del nostro DNA"

Il batterista ha ricordato che i Metallica sono nati come cover band

Lo scorso 29 luglio, Lars Ulrich dei Metallica è stato il protagonista di un episodio su SiriusXM e ha fatto alcune dichiarazioni sulla sua band. Ha detto che suonare cover è sempre stata una parte fondamentale del DNA del gruppo, fondato nel 1981. 

Il batterista ha raccontato: "Devi sapere che, a tutti gli effetti, i Metallica hanno iniziato come cover band". L'artista ha ricordato che all'epoca c'erano due strade possibili per chi voleva fare musica. Da una parte c'erano i gruppi che suonavano grandi pezzi dei Kiss, dei Led Zeppelin, dei Deep Purple, dei Van Halen e di Bob Dylan, e chi faceva brani originali. "Noi eravamo particolarmente interessati a suonare i Led Zeppelin e non avevano canzoni nostre. Ma volevamo uscire, suonare, interagire e sudare. Quindi fondamentalmente abbiamo escogitato un altro modo, che era una combinazione delle due cose, che consisteva nel suonare un sacco di cover, che praticamente non conosceva nessuno".

È così che fa i nomi di band come i "Diamond Head" o i "Blitzkrieg". Questo ha fatto sì che i Metallica potessero iniziare a conoscere il pubblico dal vivo e, allo stesso tempo, ha dato loro modo di lavorare per bene in studio di registrazione e dedicarsi ai loro pezzi originali. "Gradualmente, il nostro materiale ha sostituito le cover - ha detto il batterista - Ma tutte quelle canzoni sono rimaste una parte abbastanza grande di ciò che siamo oggi". 

Lars ha inoltre riconosciuto il grande potere che queste canzoni, e la musica in generale, hanno esercitato sulla loro produzione. "Come fan della musica, parleremo sempre delle nostre influenze, delle nostre ispirazioni. 40 anni dopo siamo ancora grandi fan della musica che ci ha circondato e con la quale siamo cresciuti". 

"Quando ascolto una canzone che mi eccita davvero, spesso voglio suonarla", ha spiegato il musicista. Rendere omaggio ad artisti come Nick Cave, ad esempio, che ha avuto un grande impatto su di loro, è fonte di estrema gioia. "C'è così tanto materiale fantastico là fuori che adoriamo suonarlo, e poi avere l'occasione per mostrare ai nostri fan i pezzi che hanno avuto un impatto significativo su di noi nel corso degli anni è un'ulteriore sorpresa. E poi, ovviamente, attirare la gente su alcune band che altrimenti non avrebbe conosciuto, è gratificante. Quindi è una vittoria per tutti", ha concluso. 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock Ballads
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Hard Rock