Kasabian, le scuse di Tom Meighan dopo la condanna: “sono colpevole e mi prendo ogni responsabilità”

Rock News

Kasabian, le scuse di Tom Meighan dopo la condanna: “sono colpevole e mi prendo ogni responsabilità”

Il cantante ha spiegato che in quel momento non era in sé per colpa della sua dipendenza dall’alcool, contro la quale lotta da anni

Ieri è stata resa nota la sentenza del Tribunale di Leicester nei confronti del frontman dei Kasabian, Tom Meighan, accusato di violenza domestica nei confronti della sua compagna e condannato a 200 ore di lavori socialmente utili. In un primo momento il cantante non ha detto nulla di questo episodio avvenuto lo scorso 9 aprile; nei giorni scorsi è stato solo annunciato il suo addio alla band.

Dopo la sentenza, però, i Kasabian hanno deciso di prendere le distanze da Tom, condannando il suo comportamento e spiegando che la violenza non è mai giustificabile; i musicisti, inoltre, hanno accusato il cantante di aver ingannato tutti non dicendo la verità su quanto accaduto.

Alla fine, però, Tom ha deciso di parlare e di scusarsi, raccontando tutta la verità sui suoi problemi. Il frontman ha spiegato che quell’episodio di violenza è stato un “campanello d’allarme” che gli ha fatto capire di dover cambiare veramente qualcosa nella sua vita. In un lungo comunicato pubblicato su Twitter, Tom ha scritto: “Vorrei fare una dichiarazione a proposito dei recenti eventi e chiedere scusa pubblicamente alla mia compagna Vikki, ai miei compagni di band, ai miei amici, alla mia famiglia e ai miei fan – si legge nel post – sono davvero dispiaciuto e mi pento profondamente del mio recente comportamento. In alcun modo sto provando a giustificare le mie azioni o a cercare scuse. Sono assolutamente colpevole e mi prendo ogni responsabilità”.

In seguito Tom ha parlato di un problema che si porta dietro da tempo: “Ho lottato per molti anni contro la dipendenza dall’alcool – ha scritto – l’incidente avvenuto ad aprile è stato un campanello d’allarme per me, per ciò che ero e ciò che stavo diventando. Ormai stavo perdendo il controllo. La mia salute mentale stava diventando sempre più instabile e ormai ero arrivato al limite. Mi sono iscritto a un programma di riabilitazione dall’alcolismo. È ben documentato il fatto che io mi sia sottoposto al trattamento in passato, ma in realtà non sono mai stato del tutto sobrio. Questa volta è stata diversa – ha sottolineato – ho completato la riabilitazione tre settimane fa e, con il sostegno della mia famiglia e dei miei amici, ho iniziato a prendere ogni giorno così come viene, riuscendo a superarli restando completamente sobrio e pulito. Questa volta voglio davvero riuscirci, non solo per le persone alle quali tengo, ma anche per me stesso. Di recente mi è stato anche diagnosticato l’ADHD (disturbo da deficit di attenzione/iperattività ndr) e, sebbene questo non giustifichi le mie azioni, mi ha aiutato a capire di più i miei problemi comportamentali”.

Infine, Tom ha parlato della sua compagna, spiegando che, nonostante quanto accaduto, stanno ancora insieme a differenza di quanto si potrebbe pensare: “Io e Vikki siamo ancora molto innamorati – ha scritto il cantante – non vediamo l’ora di ricostruire la nostra vita con il sostegno delle persone a noi care. Voglio rassicurare tutti del fatto che l’incidente in questione è stato un caso isolato e tutti coloro che mi conoscono sanno bene che si tratta di qualcosa che non fa assolutamente parte del mio carattere. Per quanto riguarda la mia dichiarazione di lunedì scorso – ha aggiunto – voglio rassicurare tutti che intendevo dire che mi trovavo in un bel posto a livello mentale, rispetto a come stavo prima. In quel momento non potevo ancora parlare della causa in corso. Non ho mai voluto consapevolmente ingannare i miei fan che, anzi, apprezzo enormemente. Io e Vikki – ha concluso – speriamo di uscire da questa situazione come una coppia più forte. Spero che col tempo possiate perdonarmi”.

In questo suo messaggio, Tom Meighan sembra essere davvero pentito per le sue azioni che, però, adesso lo hanno allontanato anche dalla sua band. Solo il tempo potrà dire se i Kasabian riusciranno a perdonare il cantante e a ricominciare a lavorare insieme.

 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Ramones - The KKK Took My Baby Away
 
Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Party