Guns N’ Roses, Duff McKagan: “L'unico che potrebbe impersonarmi in un film è Brad Pitt”

Rock News

Guns N’ Roses, Duff McKagan: “L'unico che potrebbe impersonarmi in un film è Brad Pitt”

E a proposito dei biopic: "io trascorro il mio tempo a fare rock and roll e preferisco leggere libri di storia"

Dopo anni di gloriosa carriera, Duff McKagan non si sente ancora una vera rockstar, o meglio, preferisce non essere considerato una leggenda. In un’intervista per LouderSound.com, il bassista dei Guns N’ Roses si è raccontato, partendo proprio dalla sua carriera come musicista: “Non penso di essermi mai sentito una rockstar – ha spiegato – è vero, suono nei Guns ma non mi piace il termine rockstar. Le band e il pubblico sono così connesse e ‘rockstar’ riguarda soprattutto questo aspetto. Io non sono così. Ricordo che una volta ero insieme a Slash, eravamo tornati per la prima volta con i Velvet Revolver, e ci fermammo a fare autografi ad alcuni ragazzini che continuavano a dire ‘Leggende! Siete delle leggende!’ – ha raccontato – Davvero? Leggende? Abbiamo solo 40 anni! È strano pensarla in questo modo. In ogni caso – ha aggiunto - la cosa peggiore del fatto di suonare in una band è non riuscire mai a trascorrere abbastanza tempo con la propria famiglia”.

Per Duff gli affetti sono al primo posto tra le cose più importanti; è stata proprio sua moglie a dargli il consiglio più significativo della sua vita: “Quando ci siamo messi insieme mi ha detto una cosa che mi ha colpito molto – ha raccontato – mi ha detto ‘Il 99% delle cose delle quali ti preoccupi non diventerà mai realtà’. È dannatamente vero! Capita di svegliarsi alle tre di notte preoccupati per qualcosa che non succederà mai davvero”. In passato anche Duff ha fatto uso di sostanze stupefacenti e, in particolare, ricorda una brutta esperienza: “Avevo 15 anni e presi troppi funghetti – ha raccontato – il Monte Sant’Elena ha eruttato di fronte a me, poi dei troll sono strisciati fuori dal mio cuore. Ero seduto sul sedile posteriore della macchina di un mio amico, in piena overdose da sostanze psichedeliche, quando un teppista ha iniziato a bussare sul vetro della macchina… mentre io intanto vedevo i troll che si arrampicavano uscendo dal mio cuore. Ma avevo in tasca i biglietti per andare a vedere Iggy Pop e ci sarei andato a qualunque costo! Così poi ho iniziato a guardare Iggy e lui è riuscito a tirarmi fuori da quel brutto trip”.

Duff è una persona molto sensibile: ha raccontato di aver pianto quando ha saputo della morte di Prince e di portare sempre con sé la chitarra, nel caso gli venisse l’ispirazione per comporre nuovi pezzi, non solo per i Guns ma soprattutto per il suo progetto solista. La storia di una band come quella con la quale ha raggiunto il successo meriterebbe di essere raccontata con un biopic, ma a tal proposito il bassista ha delle idee ben chiare: “Non saprei cosa dire del successo di questo genere di film – ha detto - di certe figure della musica io ho un ricordo quasi immacolato. Sono un grande fan dei Queen, così ho visto Bohemian Rhapsody e anche se fossero state due ore con uno schermo bianco e solo la loro musica di sottofondo lo avrei adorato. Tuttavia, nel film c’erano obiettivamente delle inesattezze oggettive che potrei rimarcare ma non lo farò. Ho visto anche The Dirt – ha proseguito – penso sia riuscito a dipingere l’oscurità della scena di Sunset Strip degli anni ’80. Vedrò anche quello di Elton John e ho anche Lords Of Chaos nella mia lista di film da vedere. Comunque – ha concluso – io trascorro il mio tempo a fare rock and roll e preferisco leggere libri di storia”.

Se mai qualcuno dovesse realizzare un biopic sui Guns N’ Roses, McKagan sa già chi potrebbe interpretare il suo ruolo: “Brad Pitt, chi altro? – ha detto – suvvia, sto scherzando. Non lo so, non penso a queste cose. Diciamo che potrebbe farlo Brad Pitt”. Chissà se il divo di Hollywood accetterebbe mai tale ruolo; in ogni caso, un film sulla storia dei Guns di certo farebbe felici moltissimi fan.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air