Pearl Jam, Eddie Vedder: “Gigaton è nato in 7 anni. Noi scriviamo ancora dischi per far sì che vengano ascoltati”

Rock News

Pearl Jam, Eddie Vedder: “Gigaton è nato in 7 anni. Noi scriviamo ancora dischi per far sì che vengano ascoltati”

Il frontman spiega i segreti e il modo in cui la band ha lavorato a questo ultimo attesissimo album

Il 27 marzo scorso è stato finalmente pubblicato Gigaton, l’attesissimo undicesimo album dei Pearl Jam, un disco che arriva dopo ben 7 anni dall’ultimo e che ha dunque richiesto molto tempo per la sua realizzazione. Tutta questa attesa, però, sembra essere stata ampiamente ripagata: Gigaton ha raggiunto la posizione numero 1 della classifica Top Rock Albums di Billboard questa settimana e ha raggiunto la vetta anche nelle classifiche di molti altri paesi, tra i quali anche l’Italia.

Il disco ha subito ricevuto l’approvazione della maggior parte dei critici musicali e dei fan: c’è chi l’ha definito “superbo”, “affascinante”, “ambizioso”, “stimolante” e “impegnato”. Gigaton, insomma, ha conquistato davvero tutti e in un’intervista per The Bill Simmons Podcast, Eddie Vedder e il bassista Jeff Ament hanno spiegato la genesi di questo disco, un lavoro creativo che ha richiesto molto più tempo del previsto.

Questo disco – ha detto il frontman – si è sviluppato spontaneamente, per conto proprio. È iniziato in un modo particolare e si è concluso in un modo diverso e tutto ciò che è accaduto nel mezzo è stato diverso, ed è questo che lo rende grandioso. A un certo punto – ha proseguito – dovevamo concluderlo. A un certo punto ci siamo concentrati e abbiamo pensato ‘Ok, abbiamo realizzato tutto questo, adesso mettiamo insieme tutti i pezzi’. Lo scorso autunno ci siamo davvero messi sotto a lavorare e ci siamo dati un scadenza ed è stato bello. Ho pensato che fosse da persone adulte e mature dire ‘Ok, adesso completiamolo! Il che potrebbe essere la parte più difficile…’. Dopo esserci divertiti – ha concluso – dovevamo impegnarci e concretizzare il tutto”.

Per Eddie Vedder la realizzazione di questo disco ha rappresentato una sorta di percorso per ciascun componente della band. “Alcune cose alla fine trovano il proprio posto – ha spiegato ancora il cantante – è come una scaletta. Penso sia per questo che gli altri mi lasciano dare una prima occhiata ad alcune cose, per via della scaletta. Noi realizziamo ancora album per far sì che vengano ascoltati. Di certo non tutti ascoltano un disco dal primo al dodicesimo brano di fila o prima il lato A e poi il lato B, ma noi realizziamo ancora dei dischi pensando che forse qualcuno desidera ancora ascoltarli in quel modo, è così che lavoriamo – ha spiegato per poi continuare – In un certo senso, è un po’ come per un concerto, mettiamo insieme le canzoni in un determinato modo per far sì che abbiano un flusso e una certa energia, ogni canzone passa il testimone a quella successiva… Davvero, penso spesso a come si faceva a tenere il punteggio durante una partita di baseball di quando ero bambino… Ovviamente, non ero bravo in matematica e non andavo a scuola per fare contabilità, ma ciò che facevo era fissare il tabellone dei punteggi al Wrigley Field e penso che questo mi abbia aiutato molto”.

A proposito di concerti, anche i Pearl Jam, come molte altre band, hanno dovuto rimandare le date del loro tour americano a causa della pandemia in corso, ma il loro desiderio di tornare a esibirsi è sempre molto forte: “Noi siamo un po’ solitari di natura – ha spiegato Vedder – quindi, in un certo senso per noi è normale stare lontano dalle persone, il che non vuol dire necessariamente che sia fuori dalle nostre corde… tuttavia – ha aggiunto – continuo a pensare che la prima volta che ci ritroveremo di fronte a delle persone, e adesso è difficile immaginare quando e come, sarà diverso. Non che prima non lo apprezzassimo, ma penso che adesso lo apprezzeremo dieci volte di più”.

 

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio On-Air
 
Ramones - The KKK Took My Baby Away
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Hard Rock