Dave Grohl confessa: “È difficile ora suonare le canzoni dei Nirvana. Sogno ancora che Kurt sia vivo”

Rock News

Dave Grohl confessa: “È difficile ora suonare le canzoni dei Nirvana. Sogno ancora che Kurt sia vivo”

La scorsa settimana i restanti membri della band si sono riuniti e per il batterista non è stato semplice

Qualche giorno fa i restanti membri dei Nirvana si sono esibiti all’Hollywood Palladium di Los Angeles in occasione di una mostra benefica organizzata da The Art Of Elysium e intitolata “Heaven Is Rock And Roll”. Quando si tratta di una buona causa questi musicisti sono sempre in prima linea, anche se tornare a suonare le canzoni dei Nirvana per loro non è affatto facile.

Per Dave Grohl, in particolare, tornare alla batteria per eseguire le canzoni che lo hanno portato al successo insieme a Kurt Cobain e a Krist Novoselic è un vero strazio, pur essendo una cosa bella ed emozionante. Il leader dei Foo Fighters ne ha parlato in un’intervista per Kerrang, durante la quale ha raccontato della reunion del 2018, quando sul palco insieme a lui, Krist e Pat Smear salirono anche Joan Jett, Brody Dalle e John McCauley. “Riuscire a suonare di nuovo qualche canzone dei Nirvana con Krist e Pat, cosa che facciamo raramente, è una cosa che supera ogni limite per me – ha spiegato il musicista – è un sentimento complicato. È qualcosa di catartico e triste, ma allo stesso tempo è anche bellissimo per molte ragioni”.

Quando io, Pat e Krist suoniamo queste canzoni in una sala prove con i muri di cemento, sembriamo davvero ancora i Nirvana – ha proseguito Dave – ci guardiamo l’un l’altro e sorridiamo, ma le emozioni vanno e vengono come le onde perché c’è qualcuno che manca e tu desideri di poter ancora condividere quelle canzoni con Kurt. Per noi tre significa rivisitare quelle canzoni e lasciar uscire fuori tutto… - ha sottolineato – vengono fuori molte cose. È più di qualcosa di musicale o di fisico. Queste canzoni riempiono la sala con una sorta di liberazione emotiva e spirituale”.

La reunion del 2018 è stata per Dave Grohl e i suoi compagni una grandissima emozione: “È stato qualcosa di speciale che non accade molto spesso, è stato incredibile – ha continuato – per me è difficile anche solo immaginare come le persone si siano sentite dall’altra parte del palco. Eravamo semplicemente io, Krist e Pat, insieme a Joan e John, nel raggio di pochi metri, a far esplodere queste canzoni di nuovo nell’Universo”.

Durante quell’esibizione c’è stato un momento in cui a Dave Grohl tornare a suonare quei pezzi è sembrato davvero qualcosa fuori dalla realtà: “È stato probabilmente durante Smells Like Teen Spirit – ha raccontato – tutto quanto sembrava surreale, è stato breve come un battito del cuore e sembrava come un sogno. Non è stato molto diverso dai sogni ricorrenti che ho fatto negli ultimi 24 anni. Sogno ancora che i Nirvana siano ancora una band e che Kurt ricompaia di nuovo, come se in questi anni si fosse semplicemente nascosto – ha scherzato per poi proseguire – noi lo guardiamo e gli diciamo ‘Ma che diavolo ha combinato? Dove sei finito?’. E poi organizziamo un concerto e io provo di nuovo questa sensazione, del tipo ‘Oh mio Dio, finalmente posso di nuovo suonare queste canzoni’. Ho fatto questo sogno almeno una o due volte all’anno e l’ho fatto per gli ultimi 24 anni. Tornare a suonare queste canzoni è come vivere in quel sogno”.

Suonare Smells Like Teen Spirit, uno de più grandi successi dei Nirvana, per Dave Grohl è stato qualcosa di unico e indescrivibile, come “essere catapultato nello spazio”. Anche per Krist Novoselic non è facile riprendere in mano il basso e tornare a suonare quelle canzoni, anche se poi quando l’ha fatto è stato bellissimo. “È qualcosa di dolce-amaro perché sul palco manca qualcuno – ha spiegato il bassista – ecco perché durante il concerto, oltre a stare molto vicino a Dave quasi fosse la mia coperta di Linus, a un certo punto sono andato al microfono e ho detto ‘Facciamo un applauso per Kurt Cobain’. Ho sentito come se dovessimo dire qualcosa a proposito della situazione. Non so se faremo mai di nuovo una cosa del genere ma personalmente – ha concluso – è stato grandioso esibirsi di nuovo con questi ragazzi e suonare di nuovo quelle canzoni”.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Ramones - The KKK Took My Baby Away
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Classic Rock