Red Hot Chili Peppers, Flea parla del suo rapporto con la droga: “Sono grato di essere sopravvissuto”

Rock News

Red Hot Chili Peppers, Flea parla del suo rapporto con la droga: “Sono grato di essere sopravvissuto”

Il bassista ha raccontato del suo passato dedito agli eccessi

Flea ha da poco pubblicato la sua autobiografia dal titolo Acid for The Children, nella quale racconta la prima parte della sua vita, dall’infanzia fino alla nascita dei Red Hot Chili Peppers. Come ha spiegato in una recente intervista, dalle sue memorie ha voluto eliminare alcune parti perché non voleva dare scandalo.

Nonostante questo, ci sono dei passi del libro in cui il bassista de Red Hot Chili Peppers racconta del suo periodo più buio, quello in cui faceva uso di droghe. Oggi Flea è pulito, ha smesso di abusare di sostanze ormai da quasi 30 anni e, forse proprio perché ormai si tratta di cose risalenti a un passato lontano, è riuscito a parlarne. Nell’autobiografia il musicista racconta, ad esempio, di quando partecipava a feste a base di eroina, dove i partecipanti si passavano lo stesso ago, nonostante il pericolo dell’AIDS fosse dietro l’angolo.

Tutte le cose che ho scritto – ha dichiarato Flea in un’intervista per GQ Magazine – sono quelle che continuavano a nuotare nella mia coscienza. Ho voluto rievocarle per cercare di capirle. Ripensando a quando assumevo droga nel modo più stupido possibile, mi sento semplicemente grato e fortunato ad essere riuscito a sopravvivere a quella roba. Sebbene siano passati ormai 27 anni dall’ultima volta che ho assunto sostanze stupefacenti – ha sottolineato – è una cosa che mi fa ancora male. Ha rallentato il processo per raggiungere l’autoconsapevolezza e per imparare a essere una luce degna di stare a questo mondo, che poi è tutto ciò che ho sempre desiderato”. 

Da giovane Flea non riusciva a comprendere queste cose: “Ero un selvaggio, stavo per strada, non sapevo nulla e così ho commesso dei grossi errori – ha spiegato ancora – non facevo altro che desiderare amore e affetto, ma non sapevo come ottenerlo. Quando per me è arrivato il momento di smettere di drogarmi e di bere alcol, ho semplicemente sperimentato come le cose possano fare male. E da quel dolore ho imparato”. 

Il percorso del bassista dei RHCP, dunque, ha raggiunto una sorta di redenzione, anche se in realtà non si è ancora concluso. Questa autobiografia ha rappresentato per Flea un modo per elaborare quella sofferenza che si porta dietro e per provare ad andare oltre: “Voglio superare quel dolore – ha concluso – voglio crescere, voglio arrivare dall’altra parte ed essere una persona migliore al massimo delle mie capacità, non voglio mai smettere di provare a essere migliore”.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Xmas
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock Party