Cliff Burton

Rock News

Metallica, Cliff Burton: uno dei più grandi bassisti di sempre. Ecco perché!

Dopo più di 30 anni dalla sua prematura scomparsa il mondo del rock non smette di celebrare il musicista

Secondo un celebre aneddoto, Cliff Burton, ex bassista dei Metallica si allenava almeno sei ore al giorno con il suo strumento, anche dopo essere entrato a far parte della band. «Voglio essere il migliore» diceva.

Amava anche i film dell’orrore e aveva una vera passione per il film scritto e diretto da George Romero La notte dei morti viventi del 1968, che ha rivoluzionato il genere horror portando sullo schermo per la prima volta gli zombie, e suonava sempre indossando una maglietta nera con il logo del film, Night of the Living Dead. Il chitarrista Kirk Hammett, che è un grande collezionista di memorabilia horror ha detto: «Era il film di zombie preferito di Cliff e quindi è anche il mio».

I Metallica avevano una vera e propria venerazione per il loro bassista, che grazie alla sua abilità tecnica e alla vastità delle sue influenze musicali ha portato subito la band ad un altro livello. Cresciuto a Castro Valley, in California, Cliff Burton forma la sua prima band quando è ancora al liceo, gli EZ Street, insieme a due futuri membri dei Faith No More, il chitarrista “Big” Jim Martin e il batterista Mike Bordin.

Nel 1982 arriva a Los Angeles per suonare al Whisky a Go Go con i Trauma e viene notato da James Hetfield e Lars Ulrich: lo vogliono a tutti i costi nei Metallica, e decidono di spostarsi da Los Angeles a San Francisco per farlo entrare nella band. Nasce una delle più potenti intese musicali nella storia del metal: Cliff Burton suona nei primi tre album dei Metallica, Kill ‘Em All, Ride the Lightning e Master of Puppets e scrive alcune delle canzoni che creano il trash metal, tra cui For Whom The Bell Tolls, Fade to Black, Creeping Death.

La sua vita finisce in modo assurdo a soli 24 anni in Svezia durante il tour Damage Inc Tour del 1986: la notte del 24 settembre il tour bus su cui viaggiano i Metallica finisce fuori strada nella zona di Lungby, e Cliff (che dorme nella cuccetta di Kirk Hammett dopo essersela giocata a carte con lui) rimane ucciso.

Pochi giorni fa, sul profilo Instagram gestito dalla sua famiglia è comparsa una foto che testimonia come il suo ricordo non sia mai svanito nel mondo del metal e del rock americano (in un sondaggio tra i lettori fatto dalla rivista Rolling Stone è stato nominato al nono posto tra i migliori bassisti di sempre). Il suo vecchio amico Mike Bordin ha postato una foto con la maglietta di Cliff Burton con il logo di Night of the Living Dead.

«Grazie a Mike per aver riportato la maglietta originale di Cliff nel luogo a cui appartiene dopo 35 anni» ha scritto la famiglia del bassista.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: AC/DC
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock '80