I dischi rock più attesi del 2022: dai The Cure a Ozzy Osbourne fino ai Red Hot Chili Peppers, gli album in uscita

Rock News

I dischi rock più attesi del 2022: dai The Cure a Ozzy Osbourne fino ai Red Hot Chili Peppers, gli album in uscita

Tante attese e alcune sorprese, tutti gli album più attesi dell'anno

Durante questi due anni anche le grandi rockstar hanno avuto la possibilità di trascorrere il tempo sospeso a causa della pandemia sviluppando nuove idee e portando a termine alcuni grandi progetti. Il 2021 è stato un anno pieno di grandi uscite discografiche, ma probabilmente il 2022 potrebbe regalarci tante novità e sorprese! Ecco quali sono i dischi più attesi in uscita, o potenzialmente pronti a vedere la luce, nel nuovo anno. 

EDDIE VEDDER - EARTHLING

Il nuovo atteissimo album di Eddie Vedder, che segue la pubblicazione della colonna sonora scritta per il film Flag Day di Sean Penn, sarà prodotto da Andrew Watt, ex chitarrista dei California Breed e produttore dell'ultimo album di Ozzy Osbourne Ordinary Man che gli è valso un Grammy come Produttore dell'Anno 2021. Nella lineup che esegue il brano compaiono anche Chad Smith e Josh Klinghoffer, oltre a grandissimi ospiti del panorama rock pop come Stevie Wonder, Ringo Starr ed Elton John.

DAVID BOWIE - TOY

Finalmente, dopo anni di attesa, il cosiddetto “lost album” di David Bowie, Toy, datato 2001, vedrà la luce in una versione ufficiale. Previsto inizialmente come ideale seguito di Hours…, uscito nel 1999, il disco ha subito le conseguenze di una disputa tra l’artista e la sua casa discografica di allora, la Virgin. Il lavoro in studio venne quindi accantonato, in attesa di essere pubblicato in un secondo momento. Cosa che non avvenne mai, fino ad ora.

Toy, uscito il 7 gennaio, contiene versioni riregistrate e rinnovate di alcune delle prime tracce di Bowie. Il disco riuscì in un qualche modo ad arrivare ai fan del Duca Bianco, grazie ad una pubblicazione illegale online nel 2011, ma ora finalmente sarà rilasciato nella sua versione ufficiale.

RED HOT CHILI PEPPERS 

Sicuramente uno dei dischi più attesi degli ultimi 10 anni, sarà il primo dei Red Hot Chili Peppers dal ritorno del chitarrista storico John Frusciante, subentrato nel 2019 dopo dieci anni di assenza a Josh Klinghoffer che, a sua volta, aveva lo aveva sostituito nel 2009. Su questo ritorno il batterista Chad Smith ha dichiarato: “Ormai John è tornato da un po’. Quindi il tutto risulta del tutto naturale. Ci è dentro completamente. Sta lavorando duro. Suonerà diverso. Ma suonerà comunque proprio come noi quattro, perché noi abbiamo questa chimica speciale insieme. Sarà un album da Red Hot Chili Peppers, ma sarà diverso e nuovo, e secondo me questa è una gran cosa. Noi lo amiamo e ne andiamo fieri e ripartiamo da qui”. 

THE CURE

Anche il nuovo album della band di Robert Smith dovrebbe vedere la luce entro il 2022. I The Cure stanno lavorando al seguito di 4:13 Dream del 2008 già da qualche anno e, come dichiarato dallo stesso Smith, la band ha registrato già una serie completa di brani. Secondo il frontman inglese il nuovo materiale della band sarà "molto emozionante": "Metterà insieme 10 anni di vita distillati in un paio d'ore di musica molto intensa". Ma c'è una frase che ha fatto in pochissimo tempo il giro della rete e riguarda il futuro discografico della band. Già in passato Robert Smith aveva detto che "ogni album dei The Cure potrebbe essere l'ultimo", ma questa volta il cantautore britannico sembra dimostrare che la sua decisione è più effettiva e ragionata che mai: "Non posso pensare che faremo qualcos'altro. Sicuramente io non posso farlo di nuovo”.

OZZY OSBOURNE

Nel 2020 Ozzy Osbourne ha pubblicato un nuovo disco, Ordinary Man, che ha riscosso un enorme successo. Nonostante i recenti problemi di salute, il Principe delle Tenebre non ha alcuna intenzione di fermarsi qui: in attesa di poter tornare in tour, l’artista sta già lavorando a pieno ritmo al suo prossimo disco, che vedrà la partecipazione di musicisti d’eccezione, ovvero Robert Trujillo dei MetallicaChad Smith dei Red Hot Chili Peppers e Taylor Hawkins dei Foo Fighters

Il Principe delle Tenebre ha rivelato che nel nuovo album ci saranno come ospiti anche alcuni leggendari chitarristi: "Per il nuovo album sto lavorando con Jeff Beck, Eric Clapton, Tony Iommi e Zakk Wilde".

Ozzy ha poi raccontato come funzionano queste collaborazioni dal suo punto di vista, parlando dei pregi e dei rischi corsi: "Scrivi una canzone e poi chiedi a loro di cantare, o di suonare, quello che gli mandi. La cosa bella è che è interessante lavorare con qualcun altro. Ma la cosa brutta è che se non funziona, non puoi lasciar perdere perché si incazzeranno tutti!".

L'ex frontman dei Black Sabbath ha poi parlato della collaborazione con il leggendario Slowhand: "Eric Clapton in questo nuovo disco ha cantato un testo che parlava di Gesù, ma lui non ne era molto convinto. Alla fine è andato tutto bene... E l'assolo che ha registrato è davvero molto bello".

GUNS N' ROSES

"Ho trascorso molto tempo a comporre e registrare demo", è quanto dichiarato da Slash riguardo ai nuovi progetti in vista per il 2022. Secondo il chitarrista i Guns N' Roses potrebbero finalmente pubblicare nuovo materiale entro la fine di quest'anno. In realtà la band di Axl Rose, Slash e Duff McKagan pubblicherà il prossimo 25 febbraio un EP dal titolo Hard Skool EP contenente i due inedito "Absurd" e Hard Skool" pubblicati negli scorsi mesi, insieme a due brani live,  “Don’t Cry” e “You’re Crazy”. 

Da quando i Guns N' Roses si sono riuniti per il Not in This Lifetime Tour che è iniziato il aprile 2016 con un concerto al Troubadour di Hollywood ed è andato avanti fino alle due date al Caesars Palace di Las Vegas del 1 e 2 novembre 2019, i fan aspettano nuove canzoni da parte di Slash, Axl Rose, Duff McKagan ma Slash ha dichiarato che finora non ne hanno scritta nessuna: «Non siamo ancora arrivati al punto di trovarci a scrivere» ha detto Slash, «Finora ci siamo concentrati su materiale che era già in giro da un po’. Fare musica nuova è un altro tipo di lavoro».

RAMMSTEIN

Rammstein torneranno presto con un nuovo album. La band tedesca ha dovuto annullare i piani che prevedevano il loro tour in giro per il mondo in supporto dell'album RAMMSTEIN, ma questo impedimento è stato trasformato in un’occasione per scrivere e registrare nuovi brani.

Il primo singolo è stato già trasmesso in esclusiva sulla Stazione Spaziale Internazionale dal chitarrista Christoph Schneider in collegamento con l'astronauta francese Thomas Pesquet. Il brano, un’anticipazione del prossimo nuovo album della band tedesca, ha quindi avuto un primo ascoltatore davvero speciale, un abitante dello spazio, come ha scritto lo stesso Schneider nella didascalia in accompagnamento alla slide di foto e video postata: “Lo spazio chiama! Ho avuto l'onore di parlare con l'astronauta della ISS Thomas Pesquet per conto dei Rammstein. Lui è l'attuale comandante della Stazione Spaziale e vive nello spazio da sei mesi. È come se il sogno che avevo bambino si fosse avverato: parlare con una persona che vive nel cielo, condividere un barlume del suo punto di vista, rendermi conto ancora una volta di quanto siamo tutti piccoli rispetto alla profondità dell'universo... [Pesquet] È stato il primo ad ascoltare una delle nostre nuove canzoni dal prossimo album. Il brano è stato presentato in anteprima nel cielo, il che è un onore per noi. Grazie Nasa, European Space Agency e Thomas per questa esperienza unica”.

KORN - REQUIEM

I Korn hanno annunciato l'uscita del loro nuovo attesissimo album in studio Requiem in uscita il prossimo 4 febbraio

A causa degli effetti del Covid e dell'impossibilità di suonare dal vivo, Requiem è stato concepito in circostanze molto diverse rispetto alla maggior parte del catalogo della band. È un album nato senza fretta e dalla possibilità di creare senza pressioni. Stimolata da un nuovo processo creativo senza vincoli di tempo, la band è stata in grado di fare cose con Requiem che gli ultimi due decenni non sempre si è permessa, come prendersi più tempo per sperimentare insieme o registrare diligentemente su nastro analogico, processi che hanno portato alla luce una nuova dimensione sonora e consistenza nella loro musica.

La band di Jonathan Davis sarà in concerto in Italia il prossimo 7 giugno 202 all'Ippodromo Snai San Siro di Milano.

MACHINE GUN KELLY - BORN WITH HORNS

Il nuovo album di Machine Gun Kelly si chiamerà Born With Horns e il titolo è stato rivelato dal giovane rocker insieme a Travis Barker attraverso un video su instagram in cui mostrano un nuovo tatuaggio per entrambi sull'avambraccio: "Born With Horns. L'album. Siamo tornati per il secondo round".

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da the Blonde Don (@machinegunkelly)

I due non hanno rivelato alcun dettaglio specifico riguardo al nuovo disco, che non ha ancora una data d'uscita.

Il primo singolo estratto è Papercuts:

METALLICA

Il 2022 vedrà molto probabilmente il ritorno della band di James Hetfield e Lars Ulrich con materiale inedito. Secondo quanto dichiarato dal chitarrista Kirk Hammett il nuovo album dei Metallica "curerà un mondo diviso e unirà di nuovo le persone". 

Il musicista ha anche fatto riferimento alle difficoltà incontrate dai Metallica, in questi ultimi mesi, nel corso della lavorazione sulla nuova musica: “Abbiamo cercato di sfruttare al meglio questo anno e mezzo di Covid e abbiamo avuto un discreto successo. Ci siamo incontrati da remoto e abbiamo lavorato, e poi ci siamo riuniti, e abbiamo lavorato. Le cose si stanno muovendo davvero bene. Direi che la musica che stiamo creando è molto adatto a questi tempi”.

Già lo scorso dicembre il batterista Lars Ulrich aveva ammesso che quello che uscirà sarà il miglior album dei Metallica, finora. “È il più pesante, il più bello – ha affermato Ulrich, non senza un po’ di autocompiacimento – Ma a parte gli scherzi, se non fosse stato che pensavamo che il miglior disco fosse ancora davanti a noi, allora perché continuare a farlo? Nei Metallica amiamo il processo creativo ed è difficile per me immaginare di smettere di fare dischi”.

SLASH ft. MYLES KENNEDY & THE CONSPIRATORS - 4

4, il nuovo album di inediti di Slash uscirà il prossimo 11 febbraio. "Credo sia la cosa migliore che abbiamo mai fatto» ha dichiarato il grande chitarrista «Non abbiamo nessuna intenzione di rallentare». Il nuovo album sarà il seguito di Living the Dream del 2018, e secondo quanto ha raccontato Myles Kennedy in un’intervista radiofonica con la stazione di New York Q104.3: «Ha iniziato a prendere forma durante il tour del 2018 e 2019. Abbiamo molte canzoni da scegliere, l’unica cosa da risolvere è trovare il momento giusto per pubblicarlo».

L’album uscirà il prossimo 11 febbraio e sarà il primo pubblicato dalla Gibson Records, l’etichetta discografica creata dallo storico marchio di chitarre (di cui Slash è testimonial) in collaborazione con BMG: «È un onore per me essere la prima uscita della Gibson Records» ha dichiarato Slash, «È un evento che segna l’apice della nostra collaborazione. So per certo che sarà un’etichetta che supporterà creativamente gli artisti in modo genuino».

Per quanto riguarda il lavoro con i Conspirators (gli altri membri della band sono Brent Fitz alla batteria, Frank Sidoris alla chitarra e Todd Kerns al basso), Slash ha spiegato: «Il tour è l’unica vera occasione che abbiamo di creare le canzoni, perché a me piace scrivere durante gli spostamenti e provare durante i soundcheck. Quando torniamo a casa rivediamo tutto il materiale nato in tour, il disco di solito è il culmine di tutta la musica che abbiamo suonato insieme». Myles Kennedy ha spiegato che anche il prossimo disco sarà così: «Ha una grande atmosfera live, è pieno di energia. È stato molto divertente realizzarlo». Slash ha spiegato che per lui tutto parte dalla batteria: «Per capire se un’idea funziona per me è fondamentale sentire come si lega agli altri strumenti e al ritmo di batteria creato da Brent. Il problema dei chitarristi come me è che passiamo un sacco di tempo a provare riff e assoli, ma dobbiamo sempre farci una domanda: è davvero una canzone?». Ritrovarsi con i Conspirators non è facile, spiega Slash, ma grazie all’intesa musicale con la band il risultato funziona: «Myles vive a Washington State, io a Los Angeles e gli altri a Las Vegas. Per questo il materiale accumulato durante i tour è importante: li faccio venire tutti a Los Angeles, lavoriamo su quelle canzoni e l’album è pronto». 

NOEL GALLAGHER

Il cantautore di Manchester pubblicherà nel 2022 il suo quarto album con gli High Flying Birds. Come anticipazione ha pubblicato il brano Trying To Find A World That’s Been And Gone: Part 1 (Demo).

LIAM GALLAGHER

Il nuovo lavoro in studio del più piccolo dei Gallagher si intitolerà C’MON YOU KNOW, in pieno stile Liam, ed è previsto per il 27 maggio 2022. L’artwork della copertina è già stato svelato e mostra il cantante nel mezzo di una folla di ragazzi e ragazze, in quello che sembrerebbe un concerto.

Nel corso di un’intervista con NME, il cantante ha detto qualcosa di più sulle tracce contenute nel disco, dichiarando innanzitutto il titolo del primo singolo: “Il prossimo singolo si chiamerà Better Days ed è davvero luminoso”. Ma la vera notizia è un’altra: uno dei nuovi brani sarà dedicato niente di meno che al fratello Noel: “E poi ce n’è un altro – ha infatti continuato Liam – I Wish I Had More Power ed è dedicata a Noel. È una canzone un po’ cattivella, ma è davvero adorabile”.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Classic Rock