The Beatles, il poliziotto che interruppe il concerto sul tetto: "Non ho rimpianti, avevo un lavoro da portare a termine"

Rock News

The Beatles, il poliziotto che interruppe il concerto sul tetto: "Non ho rimpianti, avevo un lavoro da portare a termine"

Ray Shayler, all'epoca 25 anni, venne inviato "per riportare la calma" sul tetto del civico 3 di Savile Row a Londra

Il giovane agente di polizia che interruppe l'ultimo concerto nella storia dei The Beatles, sul tetto della Apple Corps nel centro di Londra il 30 gennaio 1969, ha dichiarato di non avere rimpianti per il suo comportamento quel giorno.

Con la pubblicazione dei filmati inediti di quel leggendario concerto, contenuto integralmente nel documentario del regista Premio Oscar Peter Jackson The Beatles: Get Back, su Disney+, Ray Shayler ha rilasciato una nuova intervista al Daily Mail, raccontando i suoi ricordi di quella storica giornata: "Non mi piacevano molto i Beatles nella loro fase Hare Krishna", ha ricordato l'agente Shayler che ora ha 77 anni, "ma avevamo alcuni loro dischi a casa. Mi piaceva la loro musica. Ma quando sono salito sul tetto avevo un lavoro da portare a termine e pensai: "Beh, dobbiamo provare a fermare tutto questo".

A capo di un'unità di quattro uomini Shayler durante l'intervista ha ricordato di aver parlato con il road manager della band, Mal Evans, informandolo che, "per quanto apprezzassi quello che stavano facendo, non poteva andare avanti perché equivaleva ad una violazione”.

Ripensando a quella giornata il poliziotto in pensione ha dichiarato di non aver alcun rimpianto o preoccupazione riguardo al modo con cui è riuscito a gestire quella situazione: "Mi è stato chiesto come mi sentissi ad essere l'uomo che ha fermato il concerto dei Beatles, ma posso dire che non è vero. Non ho fermato i Beatles. Ho semplicemente suggerito che sarebbe stata una buona idea se non avessero continuato. Se i Beatles avessero fatto gli stronzi o si fossero dimostrati determinati a continuare allora le cose sarebbero potute andare diversamente. Ma non era così che lavoravamo a quei tempi, ho sempre cercato di risolvere i problemi senza arrestare le persone".

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Guano Apes - Open Your Eyes
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio On-Air