Guns N' Roses, quella volta che Axl Rose registrò un rapporto sessuale in studio e inserì l'audio in Rocket Queen

Rock News

Guns N' Roses, quella volta che Axl Rose registrò un rapporto sessuale in studio e inserì l'audio in Rocket Queen

Una delle storie più leggendarie legate al frontman della band californiana: "il rock’n’roll è fatto di sesso, droga e di una buona dose di pericolo"

La storia di Appetite for Destruction, l’album di debutto dei Guns N' Roses che con 30 milioni di copie lancia al successo la band di Axl Rose, Slash, Steven Adler, Izzy Stradlin Duf McKagan è piena di aneddoti che raccontano un’era di trasgressione ed esagerazione.

Siamo alla fine degli anni ottanta, l’estetica rock americana è basata sulla celebrazione dell’eccesso (un’esasperazione forzata dell’immaginario dei classici anni 70) e Los Angeles diventa il punto di incontro di una generazione di band che non conosce regole, nell’immagine e nel suono: Motley Crue, Quiet Riot, Poison, Skid Row, Cinderella, Warrant.

I Guns N' Roses sono un gruppo di sbandati che vivono insieme in un magazzino che hanno ribattezzato Hellhouse, suonano nei club del circuito hard rock di Hollywood, scrivono canzoni che parlano delle loro esperienze di vita al limite e le registrano con il produttore Mike Clink, con l’intento di riportare il rock’n’roll al centro della musica del proprio tempo. Ci riescono quando il 6 agosto 1988 (quasi un anno dopo la sua uscita), Appetite for Destruction arriva al numero uno in classifica in America: «Pensavamo di aver fatto un disco che poteva fare bene almeno quanto uno dei Motorhead» ha detto Slash, «Invece nessuno voleva saperne, era totalmente non commerciale».

Eppure alla fine il mondo del rock viene travolto dalla Gibson Les Paul di Slash, dal volume dei Guns N' Roses e dalla voce e dal personaggio fuori controllo di Axl Rose, che a 17 anni è scappato a Los Angeles da Lafayette, in Indiana, per sfuggire al carcere minorile dopo una adolescenza di crimini e furti, e ha trovato la propria strada solo raccontando sé stesso nelle canzoni e gridandole nel microfono con uno stile che conquista tutti. Nel 1987 il delinquente giovanile non c’è più, al suo posto c’è una rockstar che dal 1982 sale sul palco del Troubadour e degli altri locali di Hollywood con tante band diverse, dagli Hollywood Rose agli L.A. Guns fino ai Guns N' Roses.

Quello che non è mai cambiato è il suo modo sfacciato di provocare: secondo una delle storie più celebri degli anni ’80, nell’ultima canzone di Appetite for Destruction, Rocket Queen, in cui mixati tra le note di un grandioso assolo di Slash se sentono i gemiti di una donna, Axl ha usato la registrazione del suo rapporto sessuale con Adriana Smith, al tempo fidanzata del batterista della band Steven Adler. Una registrazione fatta dal vivo in studio, si dice usando un microfono speciale, che Axl Rose inserisce in Rocket Queen facendo arrabbiare Steven Adler, ma creando ancora più interesse verso l’album con cui i Guns N' Roses vogliono dimostrare che anche negli anni 80 il rock’n’roll è fatto di sesso, droga e di una buona dose di pericolo.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Xmas
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Classic Rock