Alice Cooper: "la mia prima esperienza con la droga fu in una stanza d'albergo insieme a Jimi Hendrix"

Rock News

Alice Cooper: "la mia prima esperienza con la droga fu in una stanza d'albergo insieme a Jimi Hendrix"

Il Re dello Shock Rock ricorda la priva volta che provò delle sostanze stupefacenti, e fu insieme al leggendario chitarrista di Seattle

Nelle interviste con cui sta lanciando l’album dedicato alla sua città, Detroit Stories, Alice Cooper sta raccontando tanti aneddoti sulla sua lunghissima carriera, dalla band che portava il suo nome fondata nel 1966 agli Hollywood Vampires del 2015 e sui suoi incontri con generazioni di rockstar, artisti e icone, dall’amicizia con David Bowie al surreale sodalizio con Salvador Dalì, dall’ammirazione reciproca con Bob Dylan fino al legame con Johnny Depp. Sembra che ad un certo punto tra la fine degli anni ’60 e la metà degli anni ’70 tutti conoscessero Vincent Damons Furnier, e tutti fossero ispirati dagli show e dall’immaginario di Alice Cooper. L’ultima rivelazione riguarda Jimi Hendrix, che secondo quanto ha raccontato Alice Cooper durante una puntata del podcast SDR Show, gli ha fatto fare la sua prima esperienza con le droghe.

«Sono andato a vederlo suonare, eravamo solo dei ragazzini di una rock band del liceo ma lui ci ha invitato a fare festa nella sua stanza d’albergo. Mi ha passato uno spinello di erba, poi ha acceso il motore del letto vibrante, siamo saltati sopra in otto e Jimi ha detto: “Hey, siamo su un’astronave in viaggio nello spazio.” E’ stata la mia prima esperienza, e mi sono divertito molto».

Per quanto riguarda l’esperienza peggiore, Alice Cooper ha ricordato una notte a Detroit in cui ha provato dei cristalli di THC. «Ho perso conoscenza, e quando mi sono risvegliato sono uscito fuori in maglietta, erano le quattro del mattino e c’erano almeno 20 gradi sottozero ma avevo bisogno di riprendermi. Pensavo che fossero morti tutti, e io ero rimasto l’unico sopravvissuto sulla terra». Dopo decenni di eccessi, durante i quali ha svuotato i bar di Los Angeles, in particolare il Rainbow Bar & Grill di West Hollywood, insieme ai compagni del celebre club di rockstar Hollywood Vampires (i cui membri principali erano lui, Keith Moon, Ringo Starr, Harry Nilsson e Nicky Dolenz) Alice Cooper è sobrio dal 1983. Da allora ha sempre aiutato altri musicisti a superare i problemi di dipendenze. Nel 1986 durante un tour in cui i Megadeth aprivano i suoi concerti, ha personalmente avvicinato i membri della band per convincerli a ripulirsi, tanto che Dave Mustaine lo ha definito: “Il mio padrino”.

«Ho deciso di rendermi sempre estremamente disponibile per i miei amici, sanno che possono chiamarmi in ogni momento della notte e dirmi: “ho un problema”». Per il suo impegno, Alice Cooper è stato anche premiato nel 2008 durante un evento benefico dell’associazione MusiCares.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '80