Foo Fighters, Dave Grohl: “Quando andai a casa di Lemmy rimasi scioccato da quanto fosse dannatamente incasinata"

Rock News

Foo Fighters, Dave Grohl: “Quando andai a casa di Lemmy rimasi scioccato da quanto fosse dannatamente incasinata"

Il frontman ha ricordato l'indimenticabile giornata trascorsa a casa del leader dei Motörhead: "Mi offrì un Jack Daniel’s alle 11 del mattino".

Lemmy Kilmister è stato sempre considerato come l’incarnazione del rock and roll perché il suo stile di vita era rock in tutto e per tutto, non solo sul palco ma anche nella sua vita di tutti i giorni. In una nuova intervista per Classic Rock Magazine, Dave Grohl ha raccontato un episodio molto significativo perché fa comprendere com’era davvero il leader dai Motörhead quando era lontano dalle scene.

Il frontman dei Foo Fighters, nello specifico, ha raccontato di quando andò a trovare il musicista nella sua casa di Los Angeles. Di quella visita, Dave ha un ricordo molto chiaro perché per lui fu un momento davvero indimenticabile: “Rimasi scioccato per quanto fosse fot*******te disgustoso quell’appartamento – ha raccontato ridendo – c’erano corridoi pieni di riviste e di videocassette, messe una sopra all’altra in pile alte quasi due metri. Lemmy era seduto sul divano, indossando delle mutande nere con sopra disegnata una ragnatela. Si era appena tinto di nero i capelli e stava facendo un’intervista telefonica, mentre sullo schermo del televisore c’era un videogioco in pausa”.

Quando Lemmy concluse la sua intervista, offrì a Dave un Jack Daniel’s: “Accidenti, erano le 11:15 del mattino! – ha raccontato ancora il frontman dei Foos – Io risposi ‘Certo’. Non dimenticherò mai e poi mai ogni singolo dettaglio di quel giorno. Soprattutto quelle sue mutande nere con sopra la ragnatela e una vedova nera disegnata proprio sopra il suo pacco”.

Tra Dave e Lemmy c’è sempre stata una forte amicizia. I due hanno anche collaborato insieme in diverse occasioni: il frontman dei Motörhead ha partecipato all’album Probot, realizzato nell’ambito del progetto ideato da Dave Grohl che ha visto come protagoniste diverse star del rock e dell’heavy metal; Lemmy ha poi partecipato anche al video di White Limo dei Foo Fighters.

Nel 2015, inoltre, il rocker è stato uno degli ospiti che si sono esibiti al “birthday bash”, ovvero il concerto per la festa di compleanno di Grohl.

I Motörhead sono da sempre anche una fonte di ispirazione per il leader dei Foos. In una recente intervista per OK! Magazine, Dave ha spiegato che il brano di recente uscita, No Son Of Mine, è in parte un omaggio al grande Lemmy. “La canzone era nata con una melodia country – ha spiegato – ma poi abbiamo optato per qualcosa di più aggressivo e alla fine sono usciti fuori questi riff pesanti. Vorrei che Lemmy fosse ancora vivo per fargli ascoltare questo pezzo, perché così si renderebbe conto di quanto mi abbia influenzato nel mio percorso musicale”.

No Son Of Mine è il secondo singolo estratto dal nuovo album dei Foo Fighters, Medicine At Midnight, che verrà pubblicato il prossimo 5 febbraio.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD