Foo Fighters: i segreti e la storia di Everlong, il singolo fondamentale che lanciò la carriera di Dave Grohl

Rock News

Foo Fighters: i segreti e la storia di Everlong, il singolo fondamentale che lanciò la carriera di Dave Grohl

Dal leggendario videoclip alla frase sussurrata da Grohl verso la fine del brano, i segreti di uno degli inni più riconoscibili e importanti dei Foo Fighters

The Colour and the Shape, pubblicato nel 1997, è stato il primo vero album dei Foo Fighters come band, considerando che il primo lavoro, pubblicato nel 1995, fu composto per intero da Dave Grohl, quando decise di continuare la sua carriera come musicista dopo la fine della storia dei Nirvana.

Il secondo disco dei Foos ancora oggi è molto amato dai fan: contiene undici tracce, una delle quali è Everlong, una canzone che divenne ben presto una hit. È una canzone potente, carica di passione ma anche di malinconia, con la quale Dave Grohl dimostrò di avere del talento anche come compositore.

The Colour and the Shape nacque in un periodo difficile per il frontman che aveva appena divorziato dalla sua prima moglie, Jennifer Youngblood. Anche la band non stava vivendo un buon momento: il batterista William Goldsmith, infatti, decise di lasciare la band e Grohl fu costretto a registrare di nuovo le parti di batteria del disco. Nel frattempo, il chitarrista Pat Smear decise di prendersi una pausa e la sua amicizia con l’ex moglie del frontman di certo non aiutava nel rapporto tra i due.

Dave Grohl, insomma, era un po’ scoraggiato per quanto stava accadendo ma poi le cose cambiarono: trovò un nuovo amore, Louise Post, una musicista che faceva parte dei Veruca Salt, una band che stava riscuotendo un discreto successo a quell’epoca. Pare che fu proprio lei a ispirare il brano Everlong: “Questa canzone parla di una ragazza della quale mi innamorai – spiegò il cantante a Kerrang nel 2016 – racconta di cosa significa sentirsi così tanto vicino a una persona, quando non solo la ami spiritualmente e fisicamente, ma anche quando canti insieme a lei e ti senti in perfetta armonia con lei”.

Questo pezzo ha una particolarità: verso la fine c’è una pausa in cui gli strumenti smettono di suonare e si sente Dave Grohl che sussurra qualcosa, anche se la sua voce è distorta, come se provenisse da un telefono. In seguito, la band spiegò che quel sussurro è composto da tre diversi audio registrati da Grohl: il primo è “love letter”, il secondo è “a technical manual”, mentre il terzo è “a story about a radio technician’s father”. Grohl ammise poi che il pezzo pronunciato appartiene proprio alla storia del tecnico del suono. La sua spiegazione fu confermata dal videogioco Rock Band 2, grazie al quale molti fan sono riusciti a esaminare la canzone in ogni sua parte, scoprendo che Dave Grohl sussurra in effetti queste parole: “So Dad would take the Sundays off, and that's the only time he could ever get any rest, and so, because we were loud on Sundays, he'd make us hold his construction boots over our head, till he'd sleep, and they were really heavy boots, and I'd used to say dad come on please, and like start crying, cause they re too heavy”.

Il motivo per l’inserimento di questa storia all’interno della canzone è ancora un mistero, ma Everlong oggi è un grande classico dei Foos, una delle canzoni più amate dal pubblico, quelle che tutti cantano a squarciagola durante i live.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Ballads