AC/DC, Angus Young: “Eddie Van Halen adorava Malcolm ed era sempre felice di vederci. Ha lasciato un grande vuoto”

Rock News

AC/DC, Angus Young: “Eddie Van Halen adorava Malcolm ed era sempre felice di vederci. Ha lasciato un grande vuoto”

Il chitarrista ricorda l’amico scomparso e descrive il rapporto che aveva con la band

In un’intervista per Radio.com, Angus Young ha ricordato Eddie Van Halen, il musicista scomparso il mese scorso dopo una lunga battaglia contro il cancro. La sua morte ha sconvolto il mondo della musica e ha rappresentato un grande dolore anche per gli AC/DC che lo conoscevano bene.

Al di là della sua fama come chitarrista, io penso che Eddie sia stato assolutamente innovativo con il suo stile alla chitarra – ha detto Angus – lui ha reinventato il modo di suonare la chitarra e ha influenzato molti musicisti in tutto il mondo. Mi pare che la prima volta che l’ho incontrato risalga agli anni ’90, quando abbiamo fatto un tour in Europa e abbiamo fatto qualche concerto insieme a lui. Lui era una persona così affettuosa e la prima cosa che notavi di lui era il sorriso. Quando ti vedeva sorrideva sempre e ti abbracciava forte. Era sempre felice di vederti – ha proseguito – per il mondo della musica è davvero una grande perdita. Per coloro che sono stati così fortunati da incontrarlo, forse è una tragedia ancora più grande, così come per la sua famiglia e per le persone vicine a lui…”.

Quando abbiamo saputo che il cancro era tornato – ha detto ancora – abbiamo pregato affinché lui ce la facesse. Ma c'è una cosa che ricorderò sempre di lui. Ricordo che lo abbiamo incontrato anche durante un tour in America. Lui è venuto a vederci a Los Angeles. È venuto ai nostri concerti per salutarci. Era sempre lo stesso, sempre sorridente e felice ed era sempre contento di vederci. Poi adorava Malcolm. La sua morte è difficile da accettare perché ha lasciato un grande vuoto. Nelle persone che lo hanno conosciuto ha lasciato davvero un grande vuoto”.

Nel ricordare Eddie Van Halen, Angus non ha potuto fare a meno di ricordare anche suo fratello, morto nel 2017. A Malcolm è dedicato il nuovo album degli AC/DC, Power Up, in uscita il 13 novembre. Il disco contiene tracce basate su alcune idee del chitarrista: “Lui è stato la mia guida – ha spiegato Angus – abbiamo trascorso così tanto tempo insieme a comporre canzoni, così avevo ben chiaro in mente cosa gli sarebbe davvero piaciuto. Inoltre lui era molto preciso quando lavoravamo insieme, teneva traccia di tutto, dei pezzi, dei testi e delle varie idee. Quindi ho sempre avuto un’ottima mappa da consultare per proseguire il lavoro. So quali sono le canzoni che gli piacevano davvero tanto, erano dei pezzi davvero forti quando li abbiamo composti insieme. sono proprio questi i brani che abbiamo deciso di pubblicare”.

Il nuovo album degli AC/DC è molto atteso dai fan perché loro ormai sono una vera e propria icona del rock e il loro stile è ben riconoscibile. Il loro obiettivo è sempre stato quello di creare un sound inconfondibile per distinguersi da qualsiasi altra rock band. I musicisti hanno capito di dover seguire un percorso ben preciso dopo la morte di Bon Scott, con il disco Back In Black: “È arrivato Brian ed eravamo in un territorio sconosciuto – ha detto in proposito Angus – non sapevamo se l’album sarebbe piaciuto al pubblico, eppure era un disco così potente! Alla fine è andato tutto bene, probabilmente perché questo lavoro conteneva grandi canzoni, Brian aveva uno stile fresco e questo insieme di cose ti catturava sin dal primo ascolto. Quando ho ascoltato per la prima volta Back In Black in tutta la sua gloria, ho detto ‘Ehi, sono davvero colpito! Non è male, ha davvero qualcosa di speciale’”. I fan devono aver pensato la stessa cosa, dato che questo è poi diventato l’album di maggior successo degli AC/DC, con milioni di copie vendute in tutto il mondo. Oggi, 40 anni dopo, la band australiana è ancora sulla cresta dell’onda ed è pronta a stupire di nuovo il pubblico con Power Up.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock '90
 
Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video
 
Virgin Radio Classic Rock