Dai Sex Pistols ai Pink Floyd, ecco quali sono le canzoni preferite di sempre di Noel Gallagher

Rock News

Dai Sex Pistols ai Pink Floyd, ecco quali sono le canzoni preferite di sempre di Noel Gallagher

L’ex Oasis ha stilato la playlist della quale non potrebbe mai fare a meno

In un’intervista per lo show radiofonico britannico Desert Island Discs, Noel Gallagher ha rivelato quali sono le canzoni che ama di più in assoluto, ossia i brani che preferisce e che porterebbe con sé persino su un’isola deserta. Nella sua playlist l’ex Oasis ha inserito alcuni tra i migliori artisti del panorama pop e rock degli ultimi decenni, prediligendo alcune star della musica britannica.

La prima canzone della lista è Pretty Vacant, iconica hit del 1976 contenuta nell’album Nevermind The Bollocks dei Sex Pistols. Secondo Noel, la leggendaria band punk ha rappresentato “la rinascita della cultura giovanile” che, secondo lui, in quel periodo “era morta”.

La seconda canzone è di David Bowie: Noel ha più volte espresso la sua profonda ammirazione per questo grandioso artista ma, curiosamente, nella sua playlist non ha inserito Heroes, brano del quale gli stessi Oasis hanno realizzato una cover. Del Duca Bianco il musicista ha scelto Let’s Dance ma è stato convinto a fare questa scelta da qualcun altro: “L’unica ragione per la quale non inserisco nella lista Heroes è perché mia moglie, la mia adorata Sarah, stamattina mi ha detto ‘Suonerai Let’s Dance di David Bowie, vero?’. Io le ho risposto ‘Beh, in realtà pensavo di suonare Heroes’. A quel punto – ha proseguito – lei mi ha detto ‘Suona Let’s Dance. Mi fai ascoltare questa canzone tre volte a settimana. Per me hai rovinato questa canzone, adesso la odio perché non fai altro che suonarla. Non puoi andare a Desert Island Discs e non suonarla’”.

E così la seconda canzone della sua playlist è proprio questo grande classico di Bowie; subito dopo, invece, c’è una perla dei Pink Floyd, ossia Nobody Home, canzone contenuta nel leggendario album The Wall. “Di questa canzone conosco ogni singola parola – ha dichiarato Noel – posso cantarla di seguito tutta d'un fiato”.

La canzone successiva è degli Smiths, l’unica band nella quale non esiterebbe a entrare a far parte se gli fosse chiesto, come ha rivelato. Di questo gruppo ha scelto il brano Hand In Glove: “Adoro questo pezzo – ha detto in proposito – perché è stato il loro primo singolo e ha del colore. Gli Smiths sono una band davvero importante per questo Paese, in particolare per la musica alternativa”.

Gli Smiths, tra l’altro sono originari di Manchester proprio come gli Oasis e anche A Guy Called Gerald, nome d’arte del DJ e produttore Gerald Simpson, icona della scena acid house nella cittadina inglese degli anni Ottanta. È suo un altro dei pezzi che Noel ha inserito nel suo elenco, ossia Voodoo Ray. “Ricordo che una sera andai in un locale e, ovviamente, non essendomi mai fatto di ecstasy, pensai ‘Tutto questo non ha senso. Cos’è questa musica? Non ci sono parole. C’è solo una drum machine e non riesco a sentire altro’ – ha raccontato – poi ho assunto ecstasy, sono tornato lì e ho iniziato a pensare ‘Questa è la cosa più bella che io abbia mai ascoltato in tutta la mia vita’”.

Nella playlist figurano anche gli U2 con il loro iconico brano With Or Without You: “Io adoro gli U2 – ha dichiarato Noel in proposito – se non lo capite sono affari vostri. Vergognatevi se non ci riuscite”. Subito dopo il musicista ha inserito una famosa canzone pop, ossia Be My Baby dei Ronettes ma solo come dedica a sua moglie Sarah, il suo grande amore: “Non riesco a immaginare la mia vita senza di lei – ha detto – è tutto per me. Questa è stata la canzone del nostro primo ballo durante la festa per il nostro matrimonio”.

Infine, come ultima canzone della sua playlist Noel ha scelto Ticket to Ride: “Non posso certo non menzionare i Beatles – ha spiegato l’ex Oasis – la prima chitarra che ho comprato quando finalmente avevo abbastanza soldi è stata una Epiphone, è quella che suonavano loro. Per me hanno significato molto a livello musicale. Sono stata la cosa più grandiosa nella storia della musica”. Noel è sempre stato un fan dei Fab Four e dunque questo loro pezzo va a completare una playlist davvero molto interessante che consente ai suoi fan di conoscere meglio le sue influenze musicali.

Ecco l’elenco completo:

Pretty Vacant – Sex Pistols
Let’s Dance – David Bowie
Nobody Home – Pink Floyd
Hand In Glove – The Smiths
Voodoo Ray – A Guy Called Gerald
With Or Without You – U2
Be My Baby – The Ronettes
Ticket To Ride – The Beatles

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Sleaford Mods - No One’s Bothered
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES