Foo Fighters, Dave Grohl difende la didattica a distanza: “È fondamentale proteggere i nostri figli”

Rock News

Dave Grohl ha lanciato il suo nuovo podcast e ha difeso gli insegnanti: “Sono fondamentali per proteggere i nostri figli”. Ascolta l'audio

Il leader dei Foo Fighters, figlio di una insegnante, nel Dave’s True Stories Podcast ha detto la sua sulla sua situazione scolastica negli USA

Qualche mese fa Dave Grohl ha aperto un profilo su Instagram per lanciare le sue Dave’s True Stories, dei racconti delle sue esperienze come musicista e non solo. Dalle storie scritte, adesso il frontman dei Foo Fighters è passato ai messaggi audio attraverso i quali esprime anche la sua opinione su temi d’attualità.

Nel primo, e al momento unico audio, il cantante ha detto la sua su una questione molto spinosa e dibattuta in tutto il mondo, ossia la riapertura delle scuole durante la pandemia che purtroppo è ancora in corso. Grohl ha iniziato rievocando alcuni suoi ricordi scolastici relativi al periodo durante il quale studiava alle superiori in Virginia, prima di abbandonare gli studi per inseguire il suo sogno di diventare una rockstar. "Oggi sono perseguitato da un sogno ricorrente – ha esordito – durante il quale mi trovo di nuovo in quei corridoi affollati a lottare per diplomarmi adesso che ho 51 anni. Poi mi risveglio in un bagno di sudore”.

"Considerando che mi sono ritirato da scuola – ha continuato – forse pensate che l’attuale dibattito sulla riapertura delle scuole non rientri nel mio radar rock ‘n’ roll, vero? Vi sbagliate. Mia madre era un’insegnante della scuola pubblica”. Dave ha sottolineato dunque di conoscere bene l’argomento: a quel tempo il lavoro del professore era sottopagato e sua madre era costretta a fare una seconda attività per avere dei soldi in più. “Lei era una di quegli insegnanti che diventano dei veri e propri mentori – ha detto il musicista – i suoi studenti la ricordano sempre, anche molto tempo dopo il diploma”.

Dave ha poi menzionato altri musicisti, come Adam Levine, Tom Morello, le Haim, Josh Groban e altri che, come lui, sono figli di insegnanti. “I professori devono confrontarsi con un'enorme quantità di nuovi problemi che molte persone neanche prendono in considerazione – ha proseguito il leader dei Foos – ci sono molte cose in gioco oltre al semplice fatto di riaprire le porte e di mandare i bambini a casa. Me lo ha detto mia madre al telefono. Adesso lei ha 82 anni ed è in pensione, ma ha voluto elencare una serie di questioni basate sui suoi 35 anni di esperienza: mascherine e distanziamento, controlli della temperatura, bus affollati, corridoi affollati, sport, condizionatori, mense, spogliatoi, personale delle pulizie. Come possono le scuole affrontare la montagna di misure di sicurezza che bisognerebbe osservare?”.

Il rischio contagio, secondo Dave Grohl, sarebbe molto alto nelle scuole: “Posso solo immaginare cosa proverei se mia madre fosse costretta a tornare in una classe soffocante e senza finestre”, ha detto in proposito. Secondo il musicista le soluzioni a questa difficile situazione sono solo due: i genitori dovrebbero cercare di trovare un equilibrio tra casa e lavoro per avere più tempo da passare con i figli, mentre la didattica dovrebbe affidarsi ai mezzi tecnologici. “La didattica a distanza è una soluzione scomoda e si spera sia temporanea – ha detto – ma, poiché la combriccola di Donald Trump vorrebbe che le scuole riaprissero in tutto il Paese nel nome delle previsioni più rosee, allora chiedete a un insegnante di scienze cosa pensa della dichiarazione della portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany, la quale ha detto ‘La scienza non dovrebbe interferire’. Sarebbe davvero stupido se ciò accadesse – ha concluso - perché sarebbero gli studenti, gli insegnanti e la scuola a pagarne le conseguenze”.

Dave Grohl ha tre figlie, una di 5, una di 11 e una di 14 anni e quindi la questione lo riguarda da vicino: il musicista ha parlato da genitore e la sua preoccupazione appare più che comprensibile, vista la gravità della situazione negli Stati Uniti, dove i numeri dei contagiati e delle vittime del Coronavirus purtroppo sono tuttora molto alti.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock Ballads
 
Ramones - The KKK Took My Baby Away
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD