Pink Floyd, la storia di Comfortably Numb. La genesi perfetta nata da un litigio tra Roger Waters e David Gilmour

Rock News

Pink Floyd, la storia di Comfortably Numb. La genesi perfetta nata da un litigio tra Roger Waters e David Gilmour

La meravigliosa canzone contenuta nell’album The Wall è una delle più conosciute e amate della leggendaria band

Nel rapporto tra Roger Waters e David Gilmour oggi c’è una frattura che appare ormai insanabile e che allontana sempre di più la già remota ipotesi di una reunion. L’origine dei dissapori tra i due musicisti, in realtà, risale alla fine degli anni ’70: in quel periodo il loro rapporto iniziava a incrinarsi e c’è stato un forte rischio che i due chiudessero i ponti già da allora. Poi però la frattura definitiva non avvenne in quegli anni, anche se fu solo rimandata.

A tenere ancora insieme il duo in quel periodo è stata la loro forza creativa: sebbene dopo entrambi abbiano intrapreso un percorso solista degno di nota, nessuno dei due, in realtà, da solo è riuscito a raggiungere le vette toccate con la musica, ormai immortale, dei Pink Floyd. Insieme sono riusciti a creare dei veri capolavori ed è stato proprio questo sodalizio artistico a mandarli avanti in quel momento delicato: incredibilmente, proprio a seguito di un pesante litigio, Waters e Gilmour sono riusciti a creare Comfortably Numb, una delle perle del loro repertorio.

Contenuta nel leggendario album The Wall uscito nel 1979, questa canzone, in realtà, è scaturita da una session di registrazione del 1978 dedicata all’album di debutto come solista di Gilmour, un progetto che fa comprendere come stessero le cose all’interno della band in quegli anni: il chitarrista stava cercando uno spazio tutto suo, perché evidentemente non riusciva più a esprimersi come desiderava con il gruppo. Nonostante questo, come riporta il libro del 2008 Comfortably Numb: The Inside Story Of Pink Floyd di Mark Blake, Gilmour in seguito ha confessato che questo pezzo è nato dalle “ultime braci dell’abilità" di lui e Roger "di lavorare insieme in modo collaborativo”.

Il pezzo prese davvero vita quando Waters inserì i suoi versi sulla parte strumentale. Poi nacque il conflitto: “Quando eravamo nel Sud della Francia, dove abbiamo registrato la maggior parte dei brani di The Wall – ha raccontato il bassista ad Absolute Radio nel 2011 – io e David abbiamo avuto un serio scontro a proposito della registrazione di Comfortably Numb. Probabilmente questa è una storia il cui ricordo è quasi identico per entrambi. Tutto è iniziato quando ho composto un pezzo ritmato che amavo molto, mentre secondo lui non era abbastanza preciso a livello ritmico. Così tagliò di nuovo la parte di batteria e disse ‘Così va meglio’. Io risposi ‘No, non va meglio, a me non piace’”.

Nel libro di Mark Blake viene riportato anche il racconto del co-produttore dell’album, Bob Ezrin, il quale ha spiegato che, mentre la versione di Gilmour era più “dura e minimale”, quella di Waters era una “grandiosa versione orchestrale”. Tra i due musicisti ci fu un vero braccio di ferro, a Ezrin piaceva di più la versione di Waters ma alla fine fu trovato un accordo: il corpo della canzone avrebbe mantenuto l’arrangiamento orchestrale, mentre la parte finale, compreso il meraviglioso assolo, sarebbe stata ripresa dalla versione più dura di Gilmour.

È difficile immaginare Comfortably Numb diversa da come la conosciamo, perché così è semplicemente perfetta: alla fine, dunque, la scelta di unire le idee dei due geni creativi dei Pink Floyd è stata sicuramente quella più appropriata, perché così facendo la band ha regalato al mondo l'ennesimo capolavoro.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Ballads