Chester Bennington, la sua prima band sta per pubblicare un album in sua memoria con anche il figlio Jaime alla voce

Rock News

Chester Bennington, la sua prima band sta per pubblicare un album in sua memoria con anche il figlio Jaime alla voce

I Grey Daze hanno deciso di onorare così il ricordo del loro amico scomparso

Prima di diventare famoso come cantante dei Linkin Park, Chester Bennington faceva parte di una band grunge/rock di Phoenix, in Arizona, i Grey Daze. Oggi i suoi ex compagni hanno deciso di rendergli omaggio e di onorare la sua memoria con una nuova registrazione del loro vecchio materiale che verrà poi pubblicato in un album.

La band è stata aiutata in questo lavoro dagli amici e dai familiari di Chester, molti dei quali parteciperanno in prima persona al progetto. Nell’album, infatti, compariranno anche il figlio 23enne del cantante, Jaime Bennington, Brian “Head” Welch e James “Munky” Shaffer dei KORN, Marcos Curiel dei P.O.D., Chris Traynor dei Bush e infine Ryan Shuck, compagno di band di Chester nei Dead By Sunrise.

La pubblicazione di questo album speciale avverrà grazie alla 320 Changes Direction, l’organizzazione fondata da Talinda Bennington con lo scopo di aiutare le persone con disturbi mentali e di sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi. È stata la stessa moglie di Chester ad annunciare questo progetto attraverso un messaggio pubblicato su Instagram. 

Uno dei doni più grandi di Chester era la musica – si legge nel post – l’unica cosa che lo rendeva più orgoglioso era essere il padre dei suoi figli. Proprio perché teneva molto alla musica, voleva che i fan ascoltassero tutto ciò che faceva e la sua carriera musicale è iniziata con i Grey Daze. Nel febbraio del 2017 Chester e i suoi compagni hanno iniziato a registrare di nuovo la loro musica per il progetto di una nuova release dei loro primi lavori entro giugno di quell’anno. Aveva anche annunciato che i Grey Daze si sarebbero riuniti e che in autunno si sarebbero esibiti per festeggiare il loro 20esimo anniversario. Era così entusiasta di fare questa cosa e non vedeva l’ora di suonare musica rock che sapeva avrebbe significato molto per i fan”.

Per lui significava molto anche lavorare con i suoi compagni dei Grey Daze – prosegue il messaggio di Talinda – Sean Dowdell (con il quale aveva un’amicizia speciale ed erano anche soci nel Club Tattoo), così come Mace Beyers e Cristin Davis. Sono stati amici per oltre metà della sua vita. Quando Chester è morto, i Grey Daze ci ripensarono a proposito della reunion – ha spiegato – stavano soffrendo, io stavo soffrendo e c’erano troppe emozioni da elaborare prima di poter anche solo pensare a cosa farne di quel progetto. Una volta che le nuvole si sono un po’ sollevate, una volta che abbiamo pensato bene a cosa Chester avrebbe voluto, abbiamo cercato di trovare un modo per continuare il suo lavoro sulle cose delle quali andava fiero e che voleva condividere con i suoi fan”.

Talinda sottolinea dunque che suo marito sarebbe stato certamente felice di questo album: “Il progetto dei Grey Daze è uno dei modi con i quali possiamo continuare a raccontare la storia di Chester e a restare in contatto con i fan – ha scritto ancora – attraverso la nostra fondazione, la 320 Changes Direction, io mi impegno ogni giorno per far sì che l’eredità di Chester accenda una luce per un cambiamento positivo. Per noi – ha concluso - pubblicare un nuovo album dei Grey Daze accenderà una luce su ciò che mio marito ha iniziato e la speranza è che dia anche ai fan una nuova dimostrazione della sua arte e un’immagine più completa del suo viaggio in questa musica incredibile”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Talinda Bennington (@talinda320) in data:

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Party